“Io ho mantenuto un mio atteggiamento di carattere istituzionale, non sono io che devo dire se corrisponde al vero o non corrisponde al vero quanto detto da Panorama”. Nicola Mancino non conferma e non smentisce la veridicità della ricostruzione pubblicata questa mattina dal settimanale della famiglia Berlusconi. Forse non sa che di lì a poco il Quirinale diramerà una nota durissima che parla di “autentici falsi”. Eppure si lamenta: “Gli atti dovrebbero stare secretati e non si capisce chi è che ne ha violato la secretazione”. Ma allora gli atti sono segreti o no? E la ricostruzione di Panorama quanto è vera e quanto immaginaria?. Su questo Mancino non risponde: “Non lo so, non lo dovete chiedere a me, ma a Panorama”. E immediatamente ritrova l’aplomb: “Non assomigliano né dissomigliano. Non dico niente, non intendo scendere nel merito. Quanto intendo fare una dichiarazione la faccio tramite agenzie. Se poi il quotidiano ritiene di riprenderla…”  di Fabio Amato