Un’autobomba è stata fatta esplodere davanti alla sede del governatorato della città di Gazantiep (Anatolia), nella Turchia sud-orientale, non lontano dal confine siriano. Il bilancio è di almeno 8 morti e 50 feriti, fra cui alcuni agenti di polizia, la cui stazione ha sede nelle vicinanze.

A dare le prime notizie è stata l’agenzia Dogan, citando il governatore Erdal Ata. L’esplosione sarebbe stata innescata utilizzando un telecomando.