La difesa del consigliere regionale del movimento 5 stelle sulle apparizioni a pagamento sulle televisioni locali emiliano-romagnole: “Quello di Repubblica non è uno scoop, ma disinformazione perché quelle spese sono documentate sul sito del movimento”  di David Marceddu