Le parole più forti le ha dette il sindaco Claudio Broglia. “Noi la terza scossa che hanno previsto alla commissione Grandi rischi l’abbiamo avuta da lei. Jessica è la nostra risposta alla nostra terza scossa”. L’hanno attesa in migliaia l’eroina emiliana a Crevalcore, Jessica Rossi, campionessa olimpica a Londra nella disciplina della Fossa Olimpica.

Lei, emozionata per l’accoglienza ricevuta da questa gente che da quasi tre mesi combatte per superare il trauma del terremoto del 20 e 29 maggio e ricostruire, non si è dilungata in molte parole. Tutti qui hanno un filo di lacrime sulle guance e per la prima volta da tempo sono di gioia. “Grazie a voi per avermi dato la forza di portare questa medaglia”. Bastano i suoi occhi lucidi a fare il resto e a spiegare lo stupore per le tante persone accorse anche dalla vicina tendopoli, dove ancora sono ospitati oltre 100 sfollati. 

Ha preso la parola anche Vasco Errani, governatore dell’Emilia Romagna e commissario straordinario per l’emergenza terremoto. La favola di Jessica la fredda cecchina di Crevalcore capace di scaldare i cuori di chi in molti casi ha perso tutto, il presidente sa che può aiutare a tenere alta la fiducia e l’umore tra la gente. “Tu hai detto al mondo che ci sono dei valori importanti che stiamo vivendo qui in Emilia come quello della solidarietà. Se andremo vanti come ci ha detto Jessica, scegliendo le cose importanti, andremo nella direzione giusta”.

Durante la festa il sindaco Broglia ha simbolicamente premiato la famiglia di Jessica, dal 20 maggio fuori dalla casa, con il certificato di agibilità e con la possibilità di tornare nella propria casa. Alla festa c’era anche Franco Gabrielli, capo della Protezione civile: “Grazie per quello che hai fatto come italiana. Credo che questa terra avesse bisogno di una ulteriore iniezione di fiducia. Tu sei arrivata al momento giusto”.

L’augurio per Jessica, che a 20 anni è anche campionessa europea e mondiale, e per la sua Crevalcore è quello di festeggiare nel 2016 un nuova olimpiade e insieme alla sua gente, l’avvenuta ricostruzione. Su 13 mila abitanti sono ancora un migliaio i crevalcoresi fuori dalla propria casa. Anche se il sindaco Broglia a ilfattoquotidiano.it assicura: “Qualche settimana e svuoteremo la tendopoli. Tutti, in qualche modo avranno un tetto presto”. Da oggi anche la famiglia di Jessica.