Danni al fegato, allo stomaco e altri effetti collaterali imprevedibili, possono scatenarsi se insieme a una medicina si sorseggia anche l’alcol. Il micidiale ‘mix’ infatti può arrivare a triplicare questo rischio. A rivelarlo è uno studio del Swedish Research Council pubblicato sulla rivista “Molecular Pharmaceutics”.

“L’alcol – avvertono i ricercatori – può cambiare il modo in cui alcuni enzimi e altre sostanze del corpo interagiscono con gli oltre 5.000 medicinali disponibili sul mercato. Ad esempio – proseguono – alcuni di questi farmaci, quando vengono assunti con gli alcolici, non si sciolgono bene nel tratto gastrointestinale e possono provocare danni”. Gli scienziati hanno ricreato in laboratorio l’ambiente chimico presente nell’intestino e verificato quanto rapidamente i farmaci si disciolgono nell’alcol. “Quasi il 60% delle 22 molecole prese in esame, tra cui alcuni anticoagulanti, anticancro e antidolorifici, hanno reagito molto più velocemente in presenza di alcol”, concludono i ricercatori.