Se nel 2002 avessi investito 10 dollari in azioni APPLE, adesso in tasca avrei 600 dollari.
Provate a immaginare se ne avessi investiti di più.
Se a questi danari ci aggiungo anche i dividendi pagati dalla multinazionale fighettina, i soldi sono molti di più.
Nella giornata di ieri APPLE ha perso il 6%. Articoli terrificanti sottolineavano questo crollo e si leggevano robe così “Apple delude le attese degli analisti e scivola in Borsa, dove nelle contrattazioni after hour arriva a perdere fino al 6%. Il terzo trimestre dell’esercizio fiscale si chiude per Apple con ricavi in aumento del 23% a 35 miliardi di dollari e un utile netto in progresso del 21% a 8,8 miliardi di dollari, o 9,32 dollari per azione. I risultati sono sotto le attese: il mercato scommetteva su ricavi per 37,25 miliardi di dollari e un utile per azione di 10,37” fonte Il Sole 24 Ore.
Su Tuitter 140 caratteri di panico: APPLE ieri ha perso il 6%.
A questo seguono altre notizie terroristiche di cali delle vendite “E’ la seconda volta negli ultimi 20 trimestri – secondo la stampa americana – che Apple non centra le attese degli analisti. A preoccupare è il rallentamento delle vendite di iPhone: nel terzo trimestre è stato venduto in 26 milioni di esemplari, il 28% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso ma il 26% in meno rispetto ai tre mesi precedenti. Un calo che viene imputato all’attesa per l’iPhone che, comunque, non è atteso prima della fine dell’anno, lasciando temere agli osservatori un’ulteriore flessione delle vendite nei prossimi mesi. Nel terzo trimestre Apple ha venduto 17 milioni di iPad, l’84% in più rispetto all’anno scorso, 4 milioni di Mac con un aumento del 2% e 6,8 milioni di iPod, in calo del 10%” sempre fonte Il Sole 24 ore.
Capite “A preoccupare è il rallentamento delle vendite di iPhone”
Ma quanti cavolo di AIFON devono ancora vendere? 
E soprattutto, si può crescere in eterno? 
E’ possibile? 
E’ obbligatorio?
E’ auspicabile?
Se abbiamo risposto SI alle ultime 4 domande, continuiamo pure a rovinarci la vita ossessionati dalla crescita e a vedere solo che ieri APPLE in Borsa ha perso il 6%. 
Ci meritiamo tutto, sempre. 

* Colgo l’occasione per ringraziare tutti gli schiavi della Foxconn che ogni giorno contribuiscono ad allietare la vita a milioni di persone nel mondo