Seguendo l’esempio del fratello Carlo, Niccolò Mornati si avvicina al mondo del canottaggio a quindici anni. Dottore in Economia, indirizzo Marketing (laurea a Pavia), nel luglio 2011 raggiunge con il massimo dei voti il diploma MBA – Master in Business and Administration – presso la Luiss di Roma. E’ stato nove volte campione italiano e ha vinto 1 oro (Under 23), 3 argenti e 2 bronzi ai Mondiali. E 2 argenti agli Europei. 

Nome?
Niccolò

Età?
31 anni

Dove vivi?
Lecco

Professione?
Atleta

Cantante e/o canzone preferita?
Gli Ac/Dc, e You shook me all night long

Film, attrice e/o attore preferiti?
Pulp Fiction e Ashton Kutcher

Uno sportivo che ammiri del passato?
Steve Redrgrave, l’unico ad avere vinto 5 ori in 5 Olimpiadi diverse

Uno sportivo che ammiri del presente?
Usain Bolt

La persona che stimi di più in assoluto?
Mio fratello Carlo

Programma tv preferito?
Le Iene

Che giornali leggi?
La Gazzetta dello Sport, avendo studiato economia mi sono stufato e non leggo più nulla di economia

Il libro che stai leggendo, o l’ultimo letto?
L’ultimo è stato Open di Agassi. E adesso sto leggendo Gelatai, storia di un’amicizia

Il sito internet che visiti di più?
Il mio blog: niccolomornati.com

I tuoi pregi?
Sono testardo, nel senso buono

I tuoi difetti?
Sono permaloso

Il tuo rapporto col sesso?
Ottimo

Fai sesso prima delle gare?
Se capita, ogni tanto. Magari non un’ora prima ma la notte prima. Ho letto uno studio americano che sostiene che il sesso la notte prima non incide sulle performance sportive, e questo mi ha rasserenato

Dio esiste?
Certo che esiste

Allah esiste?
Certo che esiste

Destra o sinistra?
Destra

Sei favorevole ai matrimoni omosessuali?
No. Credo che madre natura abbia detto che sia giusto avere un padre e una madre e penso sia giusto che un figlio cresca con una figura materna e una paterna

Cosa pensi del governo Monti?
Un ottimo governo tecnico, che applica ottimi principi di economia politica. Credo sia l’unico modo per riportare in carreggiata il Paese sotto ogni profilo: economico e politico. Purtroppo i sacrifici andavano fatti

E’ stato giusto o sbagliato rinunciare alla candidature per Roma 2020?
Credo sia stato giusto. Non eravamo pronti, sotto ogni profilo. Dobbiamo trovare stabilità interna prima di accollarci questi impegni e rischiare di lasciarli incompiuti

Nello sport la crisi si sente?
Tantissimo, ci sono stati grossi tagli al Coni e di conseguenza alle federazioni e agli atleti

Nel tuo sport si sente?
Tantissimo, perché siamo una federazione ‘minore’ – pur portando sempre risultati – e quindi dipendiamo solo dal Coni essendo le sponsorizzazioni limitate. Il periodo delle vacche grasse è finito

Ti preoccupa la crisi?
Un po’ sì

Per i tuoi figli?
Non ci penso tanto, sono abbastanza egoista e quindi la vivo su me stesso e preoccupa me

Una soluzione per la crisi?
Rimboccarsi le maniche, al di là della retorica. Ognuno deve ritornare a stringere la cinghia nell’ambito dell’economia domestica, contenere le spese superflue, partendo dal basso

Fai la raccolta differenziata?

Prendi i mezzi pubblici?
Quando posso

Con che mezzi vai agli allenamenti?
In raduno a piedi. Sennò in motorino o in macchina

Quante volte ti alleni alla settimana?
Mediamente dodici

E’ giusto, tanto o poco?
E’ giusto

Hai sacrificato qualcosa della vita per lo sport?
Non credo. Poco, pochissimo, perché lo sport mi ha dato tanto

Cosa hai vinto?
Nello sport un po’ di medaglie le ho vinte, e poi la sfida con me stesso

La tua vittoria indimenticabile?
Una gara con l’otto nel 2005 (in coppa del Mondo ndr): una storica medaglia d’argento perché ero in barca con mio fratello

La sconfitta più brutta?
La semifinale dei Giochi Olimpici di Pechino 2008, che era anche l’ultima gara di mio fratello

La vittoria di qualcun’altra/o che avresti voluto tua?
Non si può dire

Esiste il doping?
Sì. Mi auguro non esista nel mio sport

Hai mai pensato di aver perso perché un tuo avversario si dopava?
Non l’ho mai voluto pensare, spero di appartenere ad uno sport in cui il valore etico e morale e più importante della vittoria sportiva

Se mai stata/o a Londra in vacanza?
Sì, è una città che mi piace molto

Quest’estate ci vai, perché?
Per vincere una medaglia