Fra miliardi di anni, Giove diventerà un enorme globo rossiccio che brillerà come una specie di serpentina, quando il Sole entrerà nella sua fase di gigante rossa. Secondo lo studio di David Spiegel dell’Institute for Advanced Study di Princeton, New Jersey, infatti, il Sole aumenterà le sue dimensioni di centinaia di volte, e questo ridurrà la sua distanza da Giove. Il pianeta gigante del nostro sistema solare si troverà così a circa 500 milioni di chilometri dal Sole (contro gli attuatli 750 milioni, in media) il che gli conferirà una nuova temperatura e una nuova condizione. 

Giove, il gigante del sistema solare costituito principalmente da idrogeno ed elio, è infatti un pianeta ancora relativamente freddo, rispetto agli altri mondi, simili a lui come dimensioni, che gli astronomi hanno individuato. Come si legge sulla rivista “The Astrophysical Journal”, l’avvicinamento del Sole riscalderà la superficie di Giove oltre i 1000 Kelvin, portandolo a una temperatura simile a quella degli altri pianeti giganti delle altre galassie che orbitano intorno al proprio sole in poche ore. Nel caso di espansione della massa solare, per la Terra non ci sarebbe scampo. “La mia ipotesi migliore è che la Terra sarà inghiottita, ma Giove no”, ha spiegato Spiegel. Nei giorni scorsi il quinto pianeta (per distanza dal Sole, ndr) è stato protagonista di una “sparizione” dietro la Luna.