“La nostra proposta di legge elettorale prevede l’introduzione della preferenza, lo sbarramento regionale o nazionale, ma soprattutto un premio di governabilità alla coalizione che superi il 45%”. Questi i tre punti annunciati da Roberto Maroni al termine della prima riunione della segretria politica dopo la sua elezione. La proposta sarà presentata a Roma, al Senato. Alla Camera, lo sbarramento non sarà più nazionale ma regionale: “Si tratta di mantenere il 4% su base nazionale anche per quei partiti che entrano in coalizione però considerato che ci sono partiti come la Lega molto forti sul territorio proponiamo in alternativa uno sbarramento sulle circoscrizioni per chi supera il 6% in almeno tre circoscrizioni, che equivarrebbe al 4% a livello nazionale”  di Francesca Martelli