E’ stato ritrovato vivo dalla motovedetta dei Carabinieri uno dei tre giovani dispersi da ieri in mare a Lido Adriano. Era aggrappato a un salvagente, a un miglio e mezzo dalla costa, vicino alla piattaforma petrolifera “Angela”, prospiciente le acque di Ravenna. E’ stato in mare per circa 24 ore, ora è ricoverato all’ospedale di Ravenna. Il cadavere di un secondo giovane è stato recuperato dalla Capitaneria di porto a circa un miglio da Milano Marittima. Sono ancora in corso le ricerche del terzo disperso. E’ stata individuata e recuperata l’imbarcazione. Per domani è previsto l’intervento di un nucleo subacqueo della Guardia Costiera di San Benedetto del Tronto.

I tre giovani erano usciti in barca ieri mattina per una battuta di pesca. I familiari, non vedendoli rientrare, hanno avvisato la Capitaneria di porto di Ravenna. Subito erano partite le ricerche dei tre occupanti la barca, che hanno visto impegnati mezzi della Capitanerie di Porto di Ravenna e Ancona, insieme a Guardia di Finanza, Carabinieri e Vigili del Fuoco. Alla ricerca dei tre dispersi sono intervenuti anche mezzi aerei dell’Aeronautica, Guardia di Finanza e Guardia costiera.