Prevede tagli per tutti e 12 gli enti pubblici di ricerca vigilati dal ministero per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca (Miur), il decreto della revisione della spesa pubblica del 6 luglio. Sono tagli di entità molto diversa e vanno dallo 0, 21% previsto per l’Agenzia Spaziale Italiana (Asi) al 3,79% previsto per l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn), al taglio più ingente, del 9,72%, che riguarda l’Area Science Park di Trieste.

Ecco di seguito, per ciascuno dei 12 enti, il finanziamento ordinario (che non comprende i contributi per i Progetti bandiera previsti dal Programma Nazionale della Ricerca) e il taglio di spesa per il 2012 e per 2013 ed il 2014:

– AGENZIA SPAZIALE ITALIANA (ASI): il contributo ordinario per il 2012 è di 502,7 milioni, con un taglio di oltre un milione, pari allo 0,21% per il 2012 e un taglio di oltre 2,8 milioni (0,56%) per il 2013 e 2014;

– ISTITUTO NAZIONALE DI ASTROFISICA (INAF): il contributo ordinario per il 2012 è di 80,4 milioni, con un taglio di oltre 389.000 euro, pari allo 0,48% per il 2012; taglio di oltre un milione (1,29%) per 2013 e 2014;

– CONSIGLIO NAZIONALE DELLE RICERCHE (CNR): il contributo ordinario per il 2012 è di 492 milioni, con un taglio di 6 milioni (1,23%) per il 2012;oltre 16 milioni (3,28%) in meno per il 2013 e 2014;

– ISTITUTO NAZIONALE DI GEOFISICA E VULCANOLOGIA (INGV): il contributo ordinario per il 2012 è di 45,4 milioni, con un taglio di oltre 611.400 euro (1,35%) per il 2012 e un taglio di 1,6 milioni (3,59%) per il 2013 e 2014;

– ISTITUTO NAZIONALE DI RICERCA METROLOGICA (INRIM): il contributo ordinario per il 2012 è di 18,6 milioni, con un taglio di 330.000 euro (1,77%) per il 2012 e 880.900 euro (4,73%) in meno per il 2013 e 2014;

– STAZIONE ANTON DOHRN: il contributo ordinario per il 2012 è di 12,7 milioni, con un taglio di 251.000 euro (1,97%) per il 2012 e taglio di 670.000 (5,25%) per 2013 e 2014;

– ISTITUTO NAZIONALE DI ALTA MATEMATICA (INDAM): contributo ordinario per il 2012 di 2,2 milioni, con un taglio di 48.000 euro (2,09%) per il 2012 e meno 189.000 (5,25%) per 2013 e 2014;

– ISTITUTO DI STUDI GERMANICI: contributo ordinario per il 2012 di 681.000 euro, con un taglio di 20.800 euro (3,6%) per il 2012 e un taglio 55.600 euro (8,16%) per il 2013 e 2014;

– ISTITUTO NAZIONALE DI FISICA NUCLEARE (INFN): il contributo ordinario per il 2012 è di 241,4 milioni, con un taglio di oltre 9 milioni di euro (3,79%) per il 2012 e taglio di 24,3 milioni (10,1%) per il 2013 e 2014;

– CENTRO FERMI: il contributo ordinario per il 2012 è di 1,8 milioni, con un taglio di oltre 70.900 euro (3,82%) per il 2012 e un taglio di 189.000 (10,2%) per il 2013 e 2014;

– ISTITUTO NAZIONALE DI OCEANOGRAFIA E GEOFISICA SPERIMENTALE (OGS): il contributo ordinario per il 2012 è di 12,4 milioni, con un taglio di oltre 486.900 euro (3,90%) per il 2012 e un taglio di oltre 1,2 milioni (12,4%) per il 2013 e 2014;

– AREA SCIENCE PARK: il contributo ordinario per il 2012 è di 7,9 milioni, con un taglio di 740.900 euro (9,27%) per il 2012 e taglio di 1,9 milioni (24,7%) per il 2013 e 2014.