Il 7 e l’8 luglio Thiene diventerà lo spazio fisico in cui il web prenderà forma reale. Si svolgerà infatti in quei due giorni k.Lit, il Festival dei Blog Letterari. Gli argomenti affrontati dai relatori diverranno suggestioni e intrattenimento, “Non saranno” scrivono gli organizzatori, “conferenze, non saranno monologhi, sarà come entrare in un caffè letterario d’un tempo a sbirciare una chiacchierata informale sui temi caldi dell’attualità, intervallati da un turbinio di attività artistiche (…) Perché letteratura e attività artistiche sono modi diversi per interpretare un unico concetto chiamato Cultura.”

Sette location si coloreranno con tavole rotonde, attività artistiche, laboratori e tanti blogger da ogni parte d’Italia (e non solo). I blog letterari si confronteranno su diversi temi:

Editoria. Il web sta cambiando il modo di intendere l’editoria classica. Quali sono le nuove sfide e le nuove opportunità? Spesso i blog si confrontano su problemi quali i cambiamenti in corso nel mondo del lavoro, il copyright e l’editoria a pagamento. E i blog stessi sono in grado di influenzare le classifiche e le vendite dei libri?
Location: Piazza Giacomo Chilesotti.

Uomo e Donna. Lo studio di affinità, intersezioni e differenze tra l’uomo e la donna potrebbe occupare discussioni infinite, sia online che offline. Com’è legato tutto questo al modo di pensare, di scrivere, di amare? E i blog ne percepiscono le differenze?
Location: Centro Città.

Scuola e Accademia. In quali modi il mondo della scuola e quello universitario stanno guardando alle nuove tecnologie e si stanno, di conseguenza, modificando? E i blog come prendono in considerazione il sottile rapporto con la cultura accademica? Location: Istituto santa Dorotea.

Viaggio e Culture. Il festival vuole aprirsi al futuro e rendersi quanto più possibile, e da subito, internazionale. L’intenzione è di volgere lo sguardo oltreconfine e provare a discutere di ogni tipo di viaggio, locale e mondiale, reale e mentale. Location: Sede OOPP.

Diversità e Abilità. Le disabilità, nella nostra società, sono molte e riguardano svariati ambiti. Così pure diventa sempre più labile, e sfumato, il rapporto tra normalità e diversità.
Location: Castello di Thiene.

Infanzia e Adolescenza. Il mondo dei bambini e dei ragazzi ha bisogno di attenzioni specifiche anche in relazione alla multimedialità, e non solo secondo la nostra idea classica di protezione. Quali sono, ad esempio, le modalità di tutela dei minori in rete? Oppure, come si sta evolvendo l’editoria per l’infanzia?
Location: Biblioteca Civica Palazzo Cornaggia

Ambiente e Società. Stiamo cambiando, noi tutti: cambia la società, cambia l’ambiente e il nostro modo di percepirli. Quali sono i temi caldi di cui i blog si occupano con più interesse? E in che modo interagiscono con l’ambiente e con la sua salvaguardia? Location: Villa Fabris.

k.Lit è una chiave di entrata nel mondo dei blog; la lettera k, infatti, rimanda al termine key, chiave, mentre Lit è la forma abbreviata di literature, letteratura. Ricorda il click del mouse: agile, immediato. Così sono i blog letterari che si specchieranno nei due giorni di luglio a Thiene con migliaia di persone presenti a un festival unico nel suo genere in Europa. Zygmunt Bauman, nel suo celebre testo Modernità liquida, si chiedeva una decina di anni fa che cosa fosse la modernità e quali fossero gli elementi che la rappresentavano. Da una prospettiva particolare, i blog letterari appartengono alla modernità grazie alle loro dinamiche fluide, e si rapportano con le nuove tecnologie, portando le persone a nuove domande, non solo per quanto concerne il mondo dei libri. Lablo liquidità dell’epoca contemporanea è unione di arti e conoscenza, k.Lit cercherà di interpretarne lo spirito: fare incontrare blogger, addetti ai lavori, artisti, lettori, cittadini.

Ma che cos’è un blog letterario? Come si svolge un festival dedicato ai blog letterari? Queste sono alcune delle domande che l’organizzazione di k.Lit si è sentita rivolgere più spesso. Per questo è stato organizzato il Microfestival in Tour, una serie di otto incontri nelle principali città italiane in cui è stata data una “micro” dimostrazione di ciò che accadrà il 7 e l’8 luglio a Thiene. Ogni tappa ha ospitato una tavola rotonda su uno dei temi del festival a cui sono state abbinate delle attività artistiche e di intrattenimento. Il risultato è stato di creare serate che hanno incarnato lo spirito di k.Lit.