L’ultima della serie, la 74esima donna morta per mano di un uomo era Raachida Lakhdimi, 37 anni, deceduta il 21 giugno 2012 perché soffocata e nascosta dal marito in un sacco dell’immondizia a Consandolo in provincia di Ferrara. Ora, arriva la 75esima: è Stefania Cancelliere, 39 anni, ferita a colpi di mattarello nella giornata di ieri a Legnano. L’autore? Il marito dal quale si stava separando.

La donna era madre di tre figli, di cui uno di soli due anni. Nel pomeriggio di ieri, tra i coniugi, che vivevano nello stesso stabile ma in due appartamenti diversi, è scoppiata l’ennesima lite, all’interno del palazzo. La donna ha cercato di fuggire ma è stata raggiunta nell’atrio dello stabile, dove il marito l’ha colpita alla testa con un mattarello. Stefania Cancelliere è stata portata in ospedale in gravi condizioni e con numerose fratture. Stamani è morta.

Il marito, Roberto Colombo, 54 anni, medico oculista, che era rimasto sul posto, è stato arrestato dagli agenti del Commissariato di Legnano. L’accusa per lui è ora di omicidio.