Questo decalogo è dedicato a chi ancora non è convinto della necessità di tifare per la Grecia, stasera in campo contro la Germania per i quarti di finale dell’Europeo 2012 di Polonia e Ucraina. Certo, i greci non pensavano di arrivare così lontano e avevano prenotato l’hotel fino a stasera. Toccherebbe fare una colletta… 

1) Se passa la Grecia, le prime quattro squadre di questi Europei 2012 potrebbero essere Portogallo, Italia, la stessa Grecia e Spagna. PIGS che più più PIGS non si può. OINK!

2) Se passa la Germania, la Merkel è già pronta a chiedere la Spagna come spiaggia privata tedesca, l’Italia come museo, la Grecia come discarica e il Portogallo come porto per le crociere transatlantiche.

3) Si fa sempre il tifo per i più deboli e sfigati: Davide, Wile E. Coyote, Oliver Twist, Tom, Paperino, Pier Luigi Bersani

4) Perché se i greci soccombessero, dovremmo sorbirci la versione calcistico-poetica della battaglia delle Termopili raccontata da Marino Bartoletti, che si liscerà i baffi sorridendo, convinto di essere l’uomo più colto del globo terracqueo.

5) Angela Merkel ha promesso uno spogliarello in caso di vittoria tedesca.

6) Guido Westerwelle ha promesso uno spogliarello in caso di vittoria tedesca.

7) I greci avranno pure un carattere di merda, ma non hanno mai invaso la Polonia.

8) I titoli dei giornali domani sarebbero: Danzica è tedesca. E da quelle parti cominciano a sudare freddo…

9) Perché tra Samaras e Hummels, che è comunque un gran bel vedere, preferiamo continuare ad ammirare il primo.

10) Perché così, finalmente, potrei smettere di usare battute sulla Germania nazista che, oltre a non far ridere nessuno, hanno fatto incazzare molti amici teutonici…