Il terremoto sconvolge Ferrara sotto le stelle. La rassegna di concerti in Piazza Castello, che sarebbe dovuta iniziare già il 15 giugno scorso, verrà ulteriormente impoverita dalla cancellazione del concerto di Charlotte Gainsbourg che si sarebbe dovuto svolgere lunedì 25 giugno.

Già ieri i live delle band in cartellone avevano subito lo spostamento obbligato da Piazza Castello al Motovelodromo. Oggi l’ultimo duro colpo per una città che su questa manifestazione punta da diversi anni con risultati riconosciuti internazionalmente.

Colpa del terremoto, o meglio: per la paura di future scosse. L’Arci di Ferrara, fino a questo pomeriggio introvabile, ha dichiarato che non si è trovato in tempo un nuovo luogo in cui far esibire la figlia di Serge Gainsbourg e Jane Birkin, nonché musa di Lars Von Trier.

Confermati al Motovelodromo gli altri concerti di Ferrara Sotto le Stelle: Paul Weller (11 luglio), Kasabian (14 luglio) e Bon Iver (19 luglio). Ancora in forse la data di Soap & Skin del 20 luglio, prevista ancora in piazza Castello. Infine gli Afterhours che saranno anch’essi al Motovelodromo il 22 luglio, dopo essere stati posticipati da concerto inaugurale a ultimo della rassegna. I biglietti già acquistati per il loro concerto sono validi per la nuova data, o rimborsabili entro il 4 luglio.