Il dopo elezioni in Grecia mostra i due partiti che si sono alternati al potere per 38 anni in corsa per formare un governo di unità nazionale mentre lo stato sta finendo i soldi, i depositi bancari emigrano e l’Europa vuole rinnovare gli impegni sulle misure di austerità prima di accordare ulteriore aiuto finanziario.

Ospite in collegamento: Paolo Manasse – Professore di economia politica all’Università di Bologna a Milano: “Tutti si sono preoccupati delle elezioni in Grecia perché potevano causare un’altro problema da aggiungere a quelli che non sono stati risolti, il risultato offre un sollievo momentaneo ma la grande volatilità dei mercati è destinata a continuare”.