Dunque, l’idea è questa: mettersi nei panni di Buffon, e fingere di avere un milione e mezzo di euro da giocare alla ricevitoria sotto casa; diamo un occhio alle prossime partite degli Europei 2012, e decidiamo su chi puntare, con gli occhi di un portiere (quindi: occhi molto lunghi, e una grande predisposizione ad individuare attaccanti forti), che se potesse farlo, giocherebbe di nuovo. E’ un modo come un altro per fare pronostici, dai. Un divertissement.

Allora, se fossi Buffon, oggi punterei duecentomila euro sulla Polonia vincente 2-1 sulla Russia: primo perché gioca in casa, secondo perché gioca con un modulo molto coperto, e a un portiere piace sempre tanto. Altri centomila euro li punterei su Grecia-Repubblica Ceca 2-0, per via della solita propensione per le squadre con tanta difesa, e poi perché nel 2004 la Grecia aveva molto impressionato, e chi era in porta se lo ricorda molto bene; anche se la Repubblica Ceca ha Cech tra i pali, eroe di Champions con il Chelsea, ma i cali dopo una competizione così importante sono sempre evidenti, e tra portieri queste cose si sanno.

Sulle partite di domani, giochiamo altri ventimila euro sulla Germania vincente sull’Olanda, per via di quei due gioiellini che fanno sempre tanta paura a un portiere, seppur esperto, chiamati Ozil e Müller. Poi, altri centomila euro sul pareggio senza reti tra Danimarca e Portogallo, e a Ronaldo la giusta punizione per essere un attaccante fico. Per quanto riguarda dopodomani, è meglio se va qualcun altro in ricevitoria per noi, e gli facciamo puntare trecentomila euro sulla vittoria dell’Italia, 1-0 e gol di Di Natale, perché è l’unico motivato e in forma, e dallo spogliatoio si capisce. Poi, ottantamila euro sulla Spagna vincente 3-0 sull’Irlanda del Trap, con gol di Iniesta, Xavi e Silva. Venerdì, invece, si può tornare a scommettere tranquilli da sé, altri duecentomila euro per la vittoria dell’Inghilterra sulla Svezia, per 1-0, e cento sul pareggio senza reti tra Ucraina e Francia.

Ce ne rimangono quattrocentomila, e li puntiamo sugli uomini che sono i suoi peggiori nemici di Buffon, a cui augura invece di fare almeno due gol durante l’intera competizione (i portieri ragionano così). Quindi, in equa misura su: Ibrahimovic, che in quanto milanista in campionato gli ha dato parecchio fastidio; su Iniesta, troppo rosso, troppo comunista per un portiere che fa sfoggio di croci celtiche durante i festeggiamenti; e su Steven Gerrard, che ha un moglie (Alex Curren) che ha battuto per poco la Seredova in un recente sondaggio sulle bellezze da copertina che accompagnano i calciatori dell’Europeo.

Voi, su chi puntereste un milione e mezzo di euro?

(visita anche il mio blog personale, se ti va: Greison Anatomy)