Sono volate monetine al termine della direzione nazionale del PD, dove militanti dell’USB, insieme ad altri sindacati di base, esponenti del comitato “No debito” e di altri movimenti e partiti, al grido di “l’articolo 18 non si tocca”, contestano gli esponenti del PD. Partiti da piazza di Montecitorio, dove era stato organizzato il presidio romano per la giornata nazionale di mobilitazione contro le politiche economiche e sociali del Governo, indetta nel percorso verso lo sciopero generale del 22 giugno,  i manifestanti hanno raggiunto in corteo via S. Andrea delle Fratte, dove è in corso la Direzione del PD, e proseguono nella protesta contro il rinnovato appoggio del PD al Governo Monti di Manolo Lanaro