Mancano cinque giorni al Primo Festival della Letteratura di Milano. L’evento d’apertura sarà la mostra itinerante “Regine ed Eroine d’Africa”, un percorso nella storia d’Africa attraverso le sue grandi figure femminili. Oggi il blog è in prestito all’associazione “Solidarité Nord-Sud” ONLUS. 

Promossa dall’Associazione “Solidarité Nord-Sud” ONLUS con l’intento di divulgare la conoscenza della storia, ancora poco nota, del continente africano, “Regine ed Eroine d’Africa” è la prima mostra in Italia a percorrere la storia d’Africa con un taglio del tutto particolare, ossia attraverso le sue grandi figure femminili, a cominciare dalla Grande Madre di tutto l’Universo fino alle Regine che hanno fatto la storia del Continente per secoli; dalle grandi combattenti contro lo schiavismo prima e contro l’occupazione coloniale poi, fino alle donne dei nostri giorni.

È una riflessione sulla necessità di un approccio diverso alla storia dell’Africa e alla sua cultura, lontano da stereotipi più o meno imposti che ne rimandano un’immagine immobile e immutabile da cui poter attingere risorse all’infinito.

L’Africa è un grande continente ricco di cultura, degno di essere considerato con pari dignità nel novero delle componenti del nostro pianeta, e anzi, forse, capace di indicarci – di nuovo – la strada per uno sviluppo più equilibrato, pacifico e non autolesionista del Pianeta Terra di cui – come disse e dimostrò un grande africano – fa parte una sola razza: la razza umana.
La mostra è proposta dall’Associazione “Solidarité Nord-Sud” ONLUS che ha come obiettivo prioritario quello di far conoscere la cultura e la storia d’Africa quale strumento di relazione tra i popoli per superare ogni barriera in un alveo interculturale e di solidarietà.

L’Associazione, a tal fine, lavora in partenariato con studiosi africani di lingua francese e, tra questi, il gruppo che ha portato alla ribalta le “Regine ed Eroine d’Africa” in altri paesi europei e che pubblica il magazine on line www.rha-magazine.com

La mostra sarà aperta dal 6 al 10 giugno al centro Asteria, in piazza Carrara 17, Milano. Ingresso libero