La scritta «Orsi a morte», con la firma delle Br e la stella a cinque punte, simbolo del gruppo brigatista, è stata trovata questa mattina in un ufficio del personale al quarto piano della sede di Ansaldo Energia, in via Lorenzi a Cornigliano, un quartiere del ponente genovese. Giuseppe Orsi è il presidente e l’ad di Finmeccanica che controlla Ansaldo.

La scritta, lunga circa 10 centimetri, è stata trovata da un dipendente (un addetto alla sicurezza) che l’ha segnalata ai carabinieri. Sul posto sono intervenuti anche i militari della sezione rilievi. Ansando Energia è una società collegata ad Ansaldo Nucleare dove, come noto, lavora Roberto Adinolfi il manager ferito due lunedì fa vicino alla sua abitazione di Genova con un colpo di pistola da aderenti alla Fai. Ieri, per esprimere solidarietà ad Adinolfi e dire no al terrorismo, la città si era radunata in piazza.

Si tratta, spiegano fonti investigative, di “una minaccia vergata a matita, larga circa 30-40 centimetri, in una zona molto frequentata dell’edificio, tra due ascensori”. Anche per questo motivo, al momento prevarrebbe la cautela sulla valenza da attribuire al gesto intimidatorio.

L’episodio, tuttavia, viene ridimensionato da fonti ufficiali di Finmeccanica: “Non è in alcun modo riconducibile a elementi eversivi ed è opera di un mitomane” fa sapere l’azienda.