Maestri del cinema e divi di Hollywood sulla Croisette. E’ maggio ed è tempo del festival del cinema di Cannes. Che per due settimane, da domani, presenterà al mondo un cartellone che onora le pellicole d’autore e accontenta il grande pubblico con le star a stelle e strisce. Manifesto ufficiale della kermesse Marilyn Monroe. Presidente della giuria sarà Nanni Moretti, amatissimo in Francia, e già vincitore della Palma d’oro. Il regista romano l’anno scorso era in concorso con “Habemus Papam” interpretato da Michel Piccoli, nel 1994 vinse il premio per la regia con “Caro Diario” e undici anni fa alzò al cielo il premio per il miglior film con “La stanza del figlio”. Pellicola che si chiudeva con l’immagine del confine francese. Per l’Italia c’è un solo film in concorso, “Reality” di Matteo Garrone, già a Cannes con il suo applauditissimo “Gomorra” nel 2008; mentre fuori concorso ci sarà il maestro Bernardo Bertolucci con “Io e Te” tratto dall’opera di Niccolò Ammaniti. 

Accanto a Moretti in giuria ci saranno, Ewan McGregor, eclettico attore che conta nel suo curriculum Transpotting e Mouline Rouge; Jean Paul Gaultier, primo stilista mai presente tra i giurati; Hiam Abbass, regista e attrice palestinese; Andrea Arnold scrittore e regista inglese; l’attrice francese Emmanuelle Devos; l’attrice tedesca Diane Kruger; Alexander Payne, regista produttore e sceneggiatore che ha vinto l’Oscar per la sceneggiatura non originale di “Paradiso Amaro” firmata con George Clooney; Raoul Peck, regista, sceneggiatore e produttore haitiano. 

Per la 65esima edizione arriveranno sul red carpet Brad Pitt, trionfatore l’anno scorso con il film di Terence Malick “L’albero della vita”, Nicole Kidman, il vampiro Robert Pattison, Marion Cotillard e Sean Penn, ma anche e soprattutto nomi come Michel Haneke David Cronenberg e Carlos Reygadas. Il regista austriaco austriaco ha vinto la Palma d’Oro nel 2009 con “Il nastro bianco” e concorre quest’anno con “Amour” . I protagonisti della pellicola sono Isabelle Huppert e Jean Luois Trintignat. L’iraniano Abbas Kiarostami cercherà la sua seconda Palma – dopo “Il sapore della Ciliegia” con la pellicola “Like someone in love”. In gara anche il cinema civile del britannico Ken Loach, già  premiato per “Il vento che accarezza l’erba”- che presenterà il suo  “The Angels’ share”. 

Sean Penn per esempio sarà il protagonista di un gala per raccogliere fondi a favore del suo impegno ad Haiti. La gran parte delle star che giungeranno in Costa Azzurra presenteranno i loro ultimi lavori, dentro e fuori gara. Bruce Willis presenterà “Moonrise kingdom”, il film di Wes Anderson che inaugurerà il festival e in cui recitano anche Bill Murray, Edward Norton e Frances McDormand. Brad Pitt approda di nuovo a Cannes per presentare “Killing them Softly”, un thriller in cui recita accanto James Gandolfini e Ray Liotta. Attesi anche Nicole Kidman e Zac Efron (la prima seduce il secondo nella pellicola “The paper Boy”), la cantante Kylie Minogue.