L’album di inediti uscirà solo il 5 giugno 2012, ma Patti Smith ha già pronto il tour europeo che partirà subito dopo e comprenderà ancora una volta nove tappe italiane, tra cui il 15 luglio Bologna.

Patti Smith and her band è uno degli appuntamenti di Bolognaestate 2012 ed è inserito nelle attività programmate per celebrare il XXXII anniversario della Strage di Ustica. Sensibile alle tematiche politiche e sociali, la rocker originaria di Chicago, vita artistica formatasi sulla Est Coast tra il New Jersey e New York, sessantasei anni il prossimo dicembre, proporrà il suo undicesimo album Banga, a distanza di 37 anni dallo storico esordio con Horses.

Il clima musicale e la (contro)cultura non sono più gli stessi, e non lo sono da tempo, ma il rock ruvido e doloroso della Smith sembra aver attraversato i lustri con una carismatica e vibrante forza d’urto. Lei sa ancora cantare declamando versi come gli amici della Beat generation sapevano fare. Un marchio di fabbrica che non ha subito scossoni o revisioni nelle centinaia di date di tournée in giro per il mondo, ma che ha anzi rafforzato la coerenza di una rocker americana pacifista senza se e senza ma, nonostante le mode guerrafondaie di un ventennio di guerre diventate improvvisamente giuste o umanitarie.

La tracklist di Banga che circola in rete sarebbe composta da dodici brani: Amerigo, Fuji-san, April Fool (l’unica anticipazione che circola sul web), This is the Girl, Banga, Maria, Tarkovsky (The Second Stop is Jupiter), Mosaic, Nine, Seneca, Constantine’s Dream, After the Gold Rush. Un lavoro complesso, che parte da sogni e osservazioni maturate in questi anni dalla cantante-poetessa declinate nei diversi momenti della tracklist: Amerigo ispirato al viaggio in America di Vespucci nel 1497, un pezzo ispirato dal recente tragico terremoto in Giappone Fuji-san, fino alla canzone dedicata alla memoria di Amy Winehouse This is the girl e al compleanno del suo amico Johnny Depp, Nine.

Il disco è stato registrato agli Electric Lady Studios di New York con la band attuale (Lenny Kaye alla chitarra, Jay Dee Daugherty alla batteria, Tony Shanahan al basso e tastiere, il figlio Jackson Smith alla chitarra) e alcuni ospiti speciali tra cui Tom Verlaine.

La data di Bologna è la seconda tra quella italiane, prima ancora di quella di Roma del 20 luglio e di Milano del 23 luglio.