Ad aprile il prezzo della benzina aumenta su base annua del 20,9%, in forte accelerazione rispetto al 18,6% di marzo, mentre su base mensile sale del 3,2%. Lo rileva l’Istat, aggiungendo che il rialzo tendenziale è il più alto da maggio 1983, ovvero da 29 anni.

E se il tasso di inflazione si mantiene costante al 3,3% è sul cosiddetto carrello della spesa che si concentrano i maggiori rincari. I prezzi dei prodotti acquistati con maggiore frequenza aumentano ad aprile dello 0,4% su base mensile per un tasso tendenziale che sale al 4,7% dal 4,6% di marzo. Si tratta del dato più alto da settembre 2008. L’Istat sottolinea che per effetto soprattutto dei rialzi congiunturali degli energetici regolamentati (energia elettrica e gas), i prezzi dei prodotti a media frequenza d’acquisto subiscono forti rincari (+0,9%), ma la crescita tendenziale scende al 2,9% (dal 3,1% di marzo 2012).