“Guadagneranno 20 euro in più a lavastoviglie” così un operaio della Indesit spiega la decisione della proprietà di spostare al produzione in Polonia. Sono circa 400 i dipendenti, in cassa integrazione del 2009, che perderanno il posto di lavoro a causa della delocalizzazione della Indesit di None, comune del pinerolese. Fino a due anni fa l’Indesit aveva in Italia 5 stabilimenti, due dei quali sono stati chiusi e rimpiazzati dalla produzione all’estero, in Russia e in Polonia principalmente  di Cosimo Caridi