In tanti, migliaia di persone, hanno sfilato ieri a Città del Messico per dire stop alla corrida. Al grido di ‘Corrida tortura, né arte né cultura’ gli attivisti messicani chiedono la messa bando delle tauromachie.  “Non è cultura, ne’ tradizione ma è un assassinio” scrivono i manifestanti sui cartelli. Così il Messico, dopo la regione spagnola della Catalogna dove la corrida sta per essere messa al bando, potrebbe essere la seconda grande roccaforte a vietare il cruento spettacolo