“Lei chi è? Se non ha un incarico pubblico, vale la parola del presidente”. È la risposta di Roberto Formigoni alla domanda di un cronista di Repubblica sui viaggi all’estero che il faccendiere Pierangelo Daccò, agli arresti per i fondi neri del San Raffaele e della Fondazione Maugeri, avrebbe offerto al governatore lombardo. “Può dimostrare, come aveva promesso, di non aver mai ricevuto regalie?”, chiede il giornalista di Repubblica. La reazione è stizzita: “La notizia non ha rilevanza, se non quella scandalistica”  di Franz Baraggino