In questo episodio l’Enterprise si trova a fronteggiare la bufera magnetica del pianeta Padania, piccolo corpo celeste color verde marcio circondato dalla nebbia.

Il popolo padano pratica un variegato culto primordiale. I padani si bagnano nel fiume principale del pianeta e ne raccolgono l’acqua in apposite ampolle. Loro capo è il guru Umberto, che professa il mito ancestrale dei cazzi duri, secondo cui su Padania, al contrario che negli altri pianeti, tutti gli organi sessuali maschili sono perennemente alzati. Nell’osservanza del mito, i padani si salutano facendo il gesto della leva col braccio.

La spedizione del capitano Kirk è chiamata a pacificare i disordini nati tra le due popolazioni padane: i Bossiani e i Maroniani. I Maroniani, che prendono il nome dall’altra parte dell’organo genitale maschile, non condividono il culto della personalità del guru Umberto e del gruppo dei suoi delfini, chiamati Cerchio Magico. Era dai tempi di Tagus III che l’equipaggio dell’Enterprise non si trovava davanti a una civiltà umanoide così tribale.

I Maroniani condividono con i Bossiani la pratica devozionale dei cazzi duri ma rifiutano il culto del Cerchio Magico. Sono contrari, ad esempio, all’adorazione del Trota, personaggio padano che si dice per metà uomo e per metà animale, a cui è stata portata in offerta una navicella spaziale pagata con risorse della comunità. Ne’ sono d’accordo a pagare, senza dirglielo, una nuova reggia per il guru Umberto.

Il Signor Spock cercherà di dirimere i contrasti di Padania contenendo gli effetti generati dalla bufera magnetica. Il popolo padano è disperato e il rischio è che Padania si trasformi in un buco nero di anti-materia.