É un esperimento e una scommessa quella che parte sabato prossimo dalle frequenze di Radio 2 con la collaborazione de ilFattoQuotidiano. it. È tutto pronto per una trasmissione che proverà a proporre un nuovo linguaggio nella fascia oraria solitamente dedicata alle notizie della giornata. Si chiama #Twitandshout (@TandSRadio 2) e vivrà grazie a una squadra di “sobillatori dal dito veloce e il cervello affilato”, che ogni giorno sui loro account da 140 caratteri, recensiscono in modo originale, spesso fulminante, la vita quotidiana.


La trasmissione partirà dallo studio di via Asiago, a Roma, dopo Alex Braga, ideatore del programma e già noto al pubblico di Radio 2 (è lui a condurre “610-Sei Uno Zero” con Lillo e Greg), avrà il compito di legare insieme i tweet letti da giornalisti, blogger, appassionati, amici della radio, musicisti, politici, filosofi e comici. Spazio anche ai post da 140 caratteri più retwittati della settimana, con l’obiettivo di “scardinare la grammatica radiofonica tradizionale”. Non mancheranno twitter-interviste ai personaggi del momento, oltre a canzoni che suonano in rete e poco nei media tradizionali.

Oltre all’appuntamento del sabato, alle 19.50, ogni giorno sul sito di Radio 2 e su quello del Fatto Quotidiano, sarà disponibile un podcast da scaricare gratis, una pillola di “TwitandShout” costruita unicamente per il web. Tra i “sobillatori” di cui sopra Federico Mello e Andrea Scanzi de Il Fatto Quotidiano; il rapper Frankie Hi Nrg; il giornalisti Luca Bianchini e Alessandra Menzani; Max Paiella; dj Claudio Coccoluto; la community Microsatira, la blogger Claudia vago-tigella e Insopportabile, e anche Vincenzo Cosenza-Vincos, Natalia Cavalli, Nicola Brunialti, Boris Sollazzo, Niccolò Agliardi, It’s cetty, Comeprincipe, Andrea Delogu, Lia Celi, Melissa P, Gianni Fantoni, Michele Dalai.

“Stiamo puntando tantissimo su Twitter – spiega Peter Gomez, direttore de Ilfattoquotidiano.it – I nostri hashtag in occasione della caduta di Berlusconi, ma anche in casi come quello di #occupysanremo, hanno scalato tutte le classifiche. Anche con questo nuovo appuntamento si può dimostrare che la rete e la radio sono due mezzi molto più democratici rispetto alla televisione”. “TwitAndShout è un esperimento”, dice invece il direttore di Radio 2, Flavio Mucciante, “che mira a divenire un appuntamento quotidiano, di fine giornata. Abbiamo ben chiaro il limite di una classica rassegna stampa o degli ormai usurati dibattiti con i soliti opinionisti. Ma oggi la discussione è suggerita dalla rete stessa”.

Alex Braga, in plancia di comando del nuovo programma, sottolinea che “ultimamente su Twitter si respira un’aria inebriante, come da tempo nel nostro italico stivale non si vedeva nemmeno nebulizzata in lontananza”. Non ci interessa il social network in sé, aggiunge, “molto ci eccita, invece, il pensiero che si manifesta ogni giorno attraverso lo strumento social network”. La trasmissione ha naturalmente anche un sito tutto suo, twitandshout.rai.it e una pagina all’indirizzo www.ilfattoquotidiano.it/twitandshout in cui da sabato sarà possibile ascoltare la diretta radiofonica e scaricare i podcast tutti i giorni . Appuntamento, per tutti, sabato alle 19: 50. Su Radio 2 e Ilfattoquotidiano.it.

da Il Fatto Quotidiano del 5 aprile 2012