La Polizia di Stato ha diffuso le immagini che ritraggono l’attentatore mentre si dirige verso l’abitazione di Alberto Musy, consigliere comunale dell’Udc di Torino. L’uomo ha il volto coperto da un casco bianco. Gli specialisti della polizia scientifica e della procura hanno ricostruito la dinamica dell’attentato confermando un’ipotesi formulata già a poche ore dal fatto: Musy ha tentato di disarmare l’aggressore, e questi gli ha sparato un primo colpo di pistola a bruciapelo. Il consigliere, nonostante la ferita, ha tentato di fuggire lungo il cortile e di raggiungere l’androne, ma è stato centrato altre tre volte.