“E’ in atto un’epurazione di associazioni e cooperative non allineate ai voleri e agli orientamenti della giunta Alemanno”. E’ questa la denuncia del Cnca (Coordinamento nazionale comunità di accoglienza). In un dossier, presentato ieri a Palazzo Madama, si spiega come i fondi per le tossicodipendenze messi a disposizione dal comune di Roma stiano per essere dirottati verso realtà associative nate dall’esperienza politica di Alleanza nazionale, alcune dirette emanazioni del sindaco Gianni Alemanno. Basti pensare all’ascesa del movimento Modavi, fondato anche da Alemanno e che vede come sponsor politici Fabio Rampelli e Giorgia Meloni di Nello Trocchia (leggi l’articolo integrale di Di Giovacchino e D’Onghia)