Nei quattro mesi di governo Monti lo Stato ha incassato 13 miliardi di imposte in più. La cifra è stata resa nota in serata durante la trasmissione televisiva “Ballarò” il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Antonio Catricalà. Il sottosegretario ha spiegato che “sull’evasione fiscale c’è stato un contrasto forte e anche un po’ spettacolare”, ma in questi mesi da quando siamo al governo sono state accertate maggiori imposte per 13 miliardi e quindi maggiore possibilità di spendere e minore necessità di indebitarci”. Quanto alla spending review, Catricalà ha aggiunto che  “è in corso e non posso dire quanto risparmieremo, lo diremo quando siamo sicuri”.

Il sottosegretario ha assicurato che “riconsegneremo il Paese a chi vincerà le elezioni” e che da qui alle elezioni il lavoro del governo Monti servirà “per vedere la luce in fondo al tunnel”. Sull’attività del governo Catricalà aggiunge: “Ci giudicano i mercati, iccitadini e la maggioranza che ci sostiene”.