Per la videorubrica di vox populi “Uomo da marciapiede”, Piero Ricca ha raccolto opinioni sul futuro pubblico del personaggio che più di ogni altro ha segnato gli ultimi diciotto anni della politica italiana, dato per spacciato troppo in fretta in più di un’occasione. Alcuni pensano che l’era di Berlusconi sia chiusa, perché il consenso e la credibilità persi con la fine del suo ultimo governo sono ormai irrecuperabili. Altri invece ritengono che fin quando conserverà il suo forte potere economico e mediatico è destinato a esercitare una decisiva influenza nella vita pubblica. Un potere di pressione che secondo molti sta già esecitando nei confronti del governo Monti, in tema di frequenze tv, giustizia, Rai. C’è poi chi ritiene che rimarrà protagonista finché non cambieranno i rapporti di forza fra Pdl e Pd. I sostenitori sono ancora numerosi: alcuni lo vedono competitivo per la corsa al Quirinale; altri lo considerano leader incontrastato del centrodestra; altri ancora prevedono che si ritaglierà il ruolo del dominus dietro le quinte.

E voi come la pensate?
Partecipate al sondaggio e scegliete la risposta che vi convince di più.

Riprese e montaggio di Franz Baraggino