E’ il commento dell’avvocato del senatore Pdl Marcello Dell’Utri, Giuseppe Di Peri, ai microfoni de ilfattoquotidiano.it dopo la decisione della Suprema Corte di Cassazione a Roma che ha accolto il ricorso della difesa del senatore accusato di concorso esterno in associazione mafiosa, disponendo un nuovo esame davanti alla Corte d’appello di Palermo. “Nel nuovo processo d’appello che siterrà a Palermo noi non ci auguriamo la prescrizione, né la cercheremo – aggiunge Di Peri -, ma chiederemo che sia riconosciuta l’estraneità e l’innocenza del senatore Marcello Dell’Utri”. Poi alla domanda dove fosse al momento della sentenza Dell’Utri, il legale afferma: “Da quel che ci risulta il senatore ha atteso la decisione della Cassazione a Milano, a casa sua”  di David Perluigi e Paolo Dimalio