Ecco, ci risiamo! Anche quest’anno (e per essere precisi dal 1946), nugoli di rametti gialli con pallette mollicce, domani, (se siamo fortunate, l’anatema potrebbe appalesarsi già da stasera) invaderanno le nostre vite di femmine.

Domani è la festa della “donna”, care amiche, o meglio “un giorno” di festa. Solo uno.

“Kanakis, perché ti arrabbi?”, tuonava la mia professoressa di lettere del liceo Cutelli di Catania, quando leggeva sulla mia faccia il disappunto nel raccogliere dalla cattedra quel mazzolino dondolante a me destinato,”poteva andarti peggio, sai?”, cantilenava stridula. E sotto con la citazione storica, sempre la stessa: “Il compianto onorevole Longo, segretario del Pci, intendeva regalare delle violette!! Hai capito, Kanakis? Se la partigiana Teresa Mattei non avesse suggerito questo fiore più povero e accessibile a tutti, tu, oggi avresti tra le dita una tristissima violetta!! Dovresti essere contenta!!”.

No! Non lo ero, e non lo sono.

Poi, il fidanzatino di turno ci dava il carico. All’ uscita del liceo, era lì nell’angolo del portone ad aspettarmi col rametto tra le mani sotto un sorriso idiota: “Auguri amore!! Oggi è la vostra festa!!”

E io serrando i denti pensavo: “E la tua quando sarà….scemo!”

Aggiornamento dell’8 marzo, ore 17.20

Eccomi a voi a metà giornata di “festa”ancora in vita, amiche (prima le signore) e amici del blog.
Felice che la mia “provocazione” di ieri, abbia sortito un così vivace confronto!!!
Vi segnalo tre fatti che sino ad ora mi hanno colpito in modo diverso. Il primo… un bellissimo post sul mio profilo fb, dice così: “Alle donne per l’8 marzo non regalate mimose, regalate rispetto! è l’unica cosa che conta!!”. L’ho trovato profondo ed esaustivo.
Poi, leggendo l’intervista alla Ciuffini sul Fatto di oggi, ho scoperto, che se qualcuno con un sorriso imbecille (parole della signora), oggi le dice “auguri”, rischia di avere il naso amputato da un morso!!! Proprio così, ragazzi, altro che il mio innocente commento sul mio ex fidanzatino (che ha fatto, incazz… molti di voi maschietti, non capendo che nel mio scritto l’uomo e il suo ruolo, non sono in discussione, ma lo è solo il fastidio per la festa!!!).
Vi confesso, che la signora Ciuffini, mi ha stupito? Scandalizzato? Per un altra frase, che vi sussurro in un orecchio, è un po volgare a parer mio (sarò invecchiata??). Lei sostiene che le “zoccole” sono “utili alla causa (delle donne), perché lei rispetta qualunque donna abbia trovato la “via del potere”!!!
Machiavellico tutto ciò, non pensate?
Ma è la dichiarazione del Presidente Napolitano, che mi ha fatto gioire; il nostro vecchietto, oggi ha sollecitato una riforma del mercato del lavoro, atta a dare più sicurezza economica alle donne, per consentirci di poter procreare con serenità. Per me è un po tardi… sono più che una primiparattempata!!
Ma non importa…..!
Vi abbraccio tutti… e BENVENUTI NEL MIO BLOG!