Ne è convinto Giampaolo Dozzo, capogruppo alla Camera del Carroccio, che interviene sull’indagine che tocca il presidente del consiglio regionale lombardo, Davide Boni. Secondo i leghisti, l’indagine sarebbe una sorta di ritorsione dei pm contro l’emendamento da loro presentato sulla responsabilità civile dei magistrati. “Visto che una settimana dopo la presentazione della legge è arrivato un avviso di garanzia al firmatario di quel testo (Gianluca Pini, ndr), non ci sorprende  che i pm abbiano un’attenzione per noi”.
Immagini di Manolo Lanaro