Inflazione stabile, su base annua, a dicembre. Secondo le stime preliminari dell’Istat, l’indice nazionale dei prezzi al consumo per l’intera collettività registra un aumento dello 0,4% rispetto al mese precedente e del 3,3% nei confronti dello stesso mese dell’anno precedente (lo stesso valore registrato a novembre). Il dato annuo si attesta quindi al 2,8%, il più alto dal 2008, ben lontano dall’1,5% registrato nel 2010.

A contribuire pesantemente all’aumento dei prezzi nel corso dell’anno soprattutto i carburanti: la benzina aumenta dell’1,9% su novembre, mentre il relativo tasso di crescita tendenziale scende al 15,8% (dal 16,6% di novembre). Il prezzo del gasolio per mezzi di trasporto segna un rialzo congiunturale del 5,6% e cresce su base annua del 24,3% (dal 21,1% di novembre), si tratta dell’aumento tendenziale maggiore dal luglio del 2008.

Per quanto riguarda la zona Euro, il tasso di inflazione annuale scende al 2,8%. E’ la stima flash diffusa da Eurostat, l’Ufficio statistico dell’Ue. A novembre il tasso tendenziale era al 3%.