A cura di Eugenia Romanelli

romanelli@bazarweb.info

Dunque, cari lettori, buon anno. Nel senso che noi di SmarTime vi auguriamo, per questo nuovo 2012, di (ri)nascere, cioè di vivere sviluppando un po’ più di valore rispetto all’anno passato. Per evolvere e per trasformare i nodi ancora non sciolti (personali, ambientali e politici) in occasioni creative.

Cominciare una nuova narrazione di sé, della propria vita in relazione con la vita al di fuori di noi, come suggerisce la parola latina “incipit”, significa fare esplodere quei significati che attribuiamo a desideri, speranze e obiettivi (e che sono le braci di ogni storia) per avviare la nostra personale trama e intrecciarla alla trama collettiva. Significa tentare di individuare i caratteri dei nostri personaggi, interni ed esterni, cercare panorami dove ambientarci e ambientare, invocare sviluppi (nel leggere la prima pagina di un romanzo, non veniamo a conoscenza di tutta la storia, ma ci creiamo dei percorsi mentali lungo i quali orientare la lettura che saranno utili come un timone per farci scartare zone di pericolo e cercare scorci inesplorati). Significa abbracciare quella vulnerabilità che caratterizza ogni inizio accompagnandola con una curiosità priva di pregiudizio. Significa accettare di continuare a venire al mondo. Eh già, perché nascere non è solo subire l’attività espulsiva di un ventre o di un guscio, ma anche azione responsabile di chi vuole dialogare col proprio destino (per esempio secondo la teoria del karma di Nichiren Daishonin): non a caso, giuridicamente, nascere significa diventare soggetto avente diritto, ossia, appunto, anche dotato di responsabilità.

Ecco allora che qui, in questa e-zine di intrattenimento e cultura underground, oltre a segnalarvi percorsi e iniziative al di fuori dei sentieri della convenzione e del conformismo, vi sproniamo, proprio a gennaio, a nascere, rinascere e a far nascere (un figlio, un amore, una casa, una pianta, un’opera d’arte, una teoria politica, un progetto di sviluppo, un business plan, una canzone, vedete voi).

Exergo.

“Tutti sanno che una cosa è impossibile da realizzare, finché arriva uno sprovveduto che non lo sa e la inventa” (Albert Einstein)

“La rivoluzione umana in un singolo individuo contribuirà al cambiamento nel destino di una nazione e condurrà infine a un cambiamento nel destino di tutta l’umanità” (Daisaku Ikeda)

http://www.youtube.com/watch?v=jjdTG4m1Pi4

http://www.youtube.com/watch?v=7qEr1VXG33U

SCENE

Il nuovo teatro indipendente tra nonsensi e possibilità

Di Lorena Spampinato

spampinato@bazarweb.info

Milano. Dal 5 al 8 gennaio la rassegna d’Art-e-Teatro Vogliamo vivere! Punto di Fusione torna negli spazi di Areapergolesi con lo spettacolo Il Ritratto della salute, interpretato da Chiara Stoppa. Una storia vera che indaga la logica del possibile attraverso un percorso di comprensione razionale delle difficoltà (www.vogliamovivere.org).

La Spezia. Mercoledì 11 e Giovedì 12 gennaio parte FuoriLuogo,  la rassegna teatrale ospitata dall’Auditorium del centro giovanile Dialma Ruggiero alla sua prima edizione. Il festival del contraddittorio si apre con lo spettacolo “Made in Italy” dei Babilonia Teatri, lavoro vincitore del Premio Scenario 2007.  Un esilarante spaccato di vita nostrana, in forma di invettiva rap, per indagare luoghi comuni e nonsensi del nostro tempo (http://progettofuoriluogo.wordpress.com/il-programma-20112012/made-in-italy-babilonia-teatri/).

Ravenna. Il 13 gennaio al Teatro Rasi l’Accademia degli artefatti presenta Nascita di una Nazione, breve pièce teatrale del ciclo Spara/Trova il tesoro/Ripeti, che conta un collage di diciassette storie diverse ispirate ai classici della letteratura, del cinema e della musica, per la penna di Mark Ravenhil. Lo spettacolo, tratto dal capolavoro di Griffith, racconta la fatica artistica come rimedio, cura e soluzione alle tragedie del vivere quotidiano (http://www.artefatti.org).

Roma. Dal 26 al 29 gennaio al Teatro Palladium torna l’arte performativa del collettivo romano Santasangre (www.santasangre.net) con Bestiale improvviso_Sovrapposizione di stato, l’ultima tappa del progetto indagine iniziato nel 2009 Framerate 0. Arte e scienza comunicano in un gioco di stupore crescente in cui la finitezza dell’uomo viene messa di fronte alla varietà dei fenomeni naturali (http://romaeuropa.net/it/palladium/261-santasangre.htm).

DUE PUNTO ZERO

Novità da web, rete e cultura social

Di Giulia Taglienti

taglienti@bazarweb.info

Il 2011 è stato un anno piuttosto denso per tutto il mondo: occupazioni, rivolte e importanti cambiamenti. Yearing HashTag (http://yearinhashtag.com/) raccoglie i momenti più importanti di questo 2011 riportando fedelmente i migliori contributi e commenti raccolti dagli utenti di social, blog, ecc. “Perché quest’anno, per la prima volta, la maggior parte degli eventi è stata raccontata prima e meglio o esclusivamente dalla Rete”, citanto il sito, “Il nostro sogno è che oltre alla nostra selezione di eventi e di materiali per raccontarli ognuno di voi potesse registrarsi e creare la narrazione del proprio 2011. Chissà magari nel 2012”.

Rimini. Passando ad altro, è con largo anticipo che diamo questa notizia: il 16 e 17 marzo al Palazzo dei Congressi torna, alla sua quarta edizione, Be Winzard!, un evento che coinvolge i blogger più conosciuti al livello internazionale. Saranno presenti durante le due giornate anche esperti di social network e web marketing, oltre al contest per blogger (http://blog.be-wizard.com/).

Intanto impazza sul web una nuova moda, un nuovo giochino, molto semplice forse, ma di enorme impatto emotivo (http://www.devastatingexplosions.com/): basta cliccare sull’immagine della home page e si aprono diversi scenari in tema con il nome del sito, Devastating Explosions. Provate alla cieca ;)

Non la finiamo qua, perchè, per stimolarvi a smanettare, dobbiamo anche preoccuparci del vostro benesssere: per chi passa tutto il giorno al computer esiste la tastiera climatizzata, per l’inverno o per l’estate. Dotata di una ventola che soffia aria calda o fredda a seconda della stagione, costa solo 74, 15 dollari (http://www.geekstuff4u.com/usb-warmer-and-cooler-keyboard.html).

Finiamo le segnalazioni con l’ultima App del momento, Kiwi: “La persona prossima a te potrebbe avere la risposta”. In Italia ancora non è uscita ma lasciate la vostra mail e appena disponibile sarete i primi ad essere contattati! Intanto: http://www.kiwi.is/.

SUONI

Cd da salvare

Di Vera Risi

risi@bazarweb.info

Un cantastorie un po’ poeta e un po’ clown: Andrea Bertolotti è la voce raffinata della Banda Fratelli, un trio che si colloca nella canzone d’autore con incontestabile evidenza, chiedendo di farsi un po’ più in là a nomi come Sergio Caputo, Vinicio Capossela, Giorgio Gaber. Non  si esagera: i testi di questo lavoro sviscerano tutti i temi più diffusi del nostro vivere quotidiano, con simpatico umorismo e una buona dose di provocazione. Come si vive in un monolocale? A che livelli di ipocondria ci sta portando la prevenzione sanitaria moderna? Ma ecco che una sottile poetica ci pervade l’anima con il brano che dà il titolo al cd: è il malinconico racconto di  chi vive il giorno e la notte in modo inverso. Intensi e profondi i brani “Non so dir di no” e “Un fratello come me”, dove l’ironia diventa amara e funesta.  Il ritmo sembra fare il verso all’ironia dei testi, con vibrazioni decisamente retrò. Di raffinato gusto la confezione del cd (Banda Fratelli, “Buongiorno, Disse il Metronotte”. New Model Label, www.bandafratelli.it).

Mediterraneo globale viene da pensare mentre si ascolta il cd di esordio “Battito Stabile” di Babalù. Perché le sonorità meridionali della Lucania e di Napoli si mescolano a quelle africane, indiane e jamaicane in un linguaggio universale. Fondamentali in questo lavoro sono le percussioni, che intessono un tappeto ritmico insostituibile sul quale le voci si intersecano agili e lievi rievocando antichi canti popolari. Ne viene fuori un reggae crescente e incalzante che flirta con sonorità pop e trip hop per denunciare le ingiustizie sociali della contemporaneità, le sofferenze dell’emigrazione e al tempo stesso esaltare le risorse materiali e spirituali del continente africano e di tutto il sud del mondo. La firma del mastering, a cura di Greg Calbi, che ha lavorato con grandi artisti come Springsteen e Lenny Kravitz, aggiunge al lavoro un valore di merito (Babalù, “Battito Stabile”. Officina Records/Egea, www.babalumusic.com).

Il reggae torna anche nel cd “Soluziescion” dei Marvanza Reggae Sound, che dalla fiera Calabria lanciano il loro grido di ironica denuncia contro i soprusi e le prevaricazioni esercitati da sempre sulle popolazioni. Qui l’ironia è marcata, grazie anche a un dialetto, quello calabro, che sa offrire una visione canzonatoria delle storie raccontate. Le voci maschili del gruppo, caustiche e taglienti, fanno da stimolante contrapposizione alla lucida voce femminile di Mafalda Gara. Non manca la rivisitazione di un vecchio ritornello popolare per spronare gli indifferenti a reagire e a tirare fuori “i cogliò” dalla terra dove nessuno vede e nessuno sente.  Il Reggaetone dell’amore esprime un’umile consapevolezza: l’impossibilità di cambiare il mondo con un freestyle come questo, ma anche la voglia di continuare a professare la pace e l’amore. Un po’ banale? Forse, ma la Calabria della criminalità organizzata ha un forte bisogno di queste voci che tentano di tenere sveglie le coscienze. E’ già molto (Marvanza Reggae Sound, “Soluziescion”. CNI Music, www.marvanza.it).

AVANGUARDIE

Avanguardie dell’arte contemporanea

Di Amanda Freiburg

freiburg@bazarweb.info

Verona. Inside the whale è il nuovo progetto espositivo a cura di Matteo Pollini che FaMa Gallery che inaugura il 14 gennaio. I tre giovani artisti, Gabriele Beveridge, Elena Damiani e Koki Tanaka, indagano la contemporaneità ispirandosi all’omonimo saggio del 1940 di George Orwell dove “si richiama la figura di Giona – spiega il curatore – rinchiuso nel ventre della balena che diviene per lo scrittore metafora della condizione ideale dell’essere umano che voglia fuggire qualsiasi coinvolgimento nei confronti del mondo”. La mostra discute i conformismi con cui oggi si racconta la realtà e cerca nelle standardizzazioni la causa di quella perdita di responsabilità che sembra caratterizzare l’attuale esperienza del vivere quotidiano (www.famagallery.com).

Palermo. La personale di Bios Vincent Il muro ha un suono, a cura di Martina Cavallarin, sarà ospitata dal Parlamento Siciliano nelle Sale Duca di Montalto del Palazzo Reale dal 14 gennaio al 3 febbraio (l’allestimento è dell’architetto Michele Premoli Silva, attualmente impegnato nella progettazione del nuovo Polo Museale nel Castello Sforzesco di Milano per l’Expo 2015). Le 40 opere, 40 muri di grandi dimensioni, “esprimono la visione di un corpo drammaticamente perforato, colpo dopo colpo, da proiettili, sparati a raffica o uno alla volta, che lasciano una traccia silenziosa che non vuole essere dimenticata”, spiega la curatrice. Una denuncia contro qualsiasi violenza fatta dall’umanità sull’umanità (www.federicosecondo.org).

Venezia. La 95esima Collettiva Giovani Artisti e la mostra dei Borsisti della 94ma Collettiva Giovani Artisti (Teresa Cos, Valerio Nicolai e Roberto Fassone), compresi i lavori del vincitore del premio acquisto messo a disposizione dalla Regione Veneto, Luigi Leaci, e di altri artisti selezionati dalla giuria, sarà visitabile fino al 22 gennaio (www.bevilacqualamasa.it).

Roma. Per tutto gennaio sarà possibile vedere le provocazioni del movimento culturale SpamArte (installazioni, quadri, fotografie e immagini): È un tempo questo in cui i numerosi piani della vita si mescolano: politica, ambiente, arte e società sembrano non rispettare più certi confini e spazi. Anche gli spazi di espressione, soprattutto nel campo artistico, hanno subìto un mutamento e un’espansione senza eguali con l’invasione e insieme il supporto di internet”. Ma la critica non è solo negativa, e si scopre che queste invasioni di campo e competenze possono anche contribuire a un circolo virtuoso di scambi produttivi tra movimenti, culture e talenti: una passata speculazione edilizia, etica, culturale può ad esempio mutare in coscienza ambientale e giuste leggi. E, nell’arte, componimenti e armonie che della passata diffidenza “spam” hanno saputo trarre nuove correnti e movimenti. Ad ospitare la mostra degli artisti Spam sarà Insight, uno spazio inconsueto quanto prezioso perché incastonato tra i vicoli più storicamente importanti e insieme popolari del Rione Celio della Capitale. Inoltre, iInsieme agli artisti SpamArt espone anche il Gruppo Sinestetico di Padova e gli artisti della formazione internazionale “Webism – Art connecting the world group”, fondato nel 2003 da artisti internazionali (dalle Hawaii all’Iran). Da non perdere: www.spamarte.it.

QUEER

La rinascita delle identità: appuntamenti GLBTQ + friends

Di Valentina Cominetti

cominetti@bazarweb.info

Bologna. Teatri di vita è un “teatro che vede dove gli altri non guardano”, e che è stato capace di costruire una stagione teatrale ad hoc per la comunità queer. “D’amori sconfinati ” è una rassegna ricca di pièce che affrontano il tema dell’omosessualità, dell’identità e dell’omofobia nella società contemporanea, guardando alla politica, ai sentimenti e alla cultura al di là di ogni steccato. A gennaio tre sono gli spettacoli imperdibili: dal 13 al 15 alle 21 (la domenica alle 17), Il frigo, monologo interpretato da Eva Robin’s, donna sola e chiusa in casa che per ingannare le sue fobie inventa una serie di personaggi. Il 21 e 22 alle 22, la Trilogia degli occhiali: “Acquasanta”, ricordi della vita di un mozzo per il quale la terraferma è solo un’illusione; “Il Castello della Zisa”, storia di un ragazzo catatonico cui è stata rubata l’infanzia; e infine “Ballarini”, una storia d’amore in una danza (www.teatridivita.it/11-12/stagione/gli-spettacoli-in-arrivo).

Bari. Fino al 14 gennaio, a la Fabrica Fluxus Art Gallery, sarà possibile assistere alla mostra “Blooms of Daphne”, a cura di Francesco Paolo Del Re e Roberta Fiorito: diciannove artisti raccontano le possibili metamorfosi del nuovo millennio, fornendo sguardi diversi su una contemporaneità in perenne trasformazione, attraverso il disegno, la pittura, l’incisione, la scultura, la fotografia e il collage (www.fabricafluxus.com/events/2011-2/blooms-of-daphne).

Roma. La rivista Genesis invita a presentare contributi per un numero monografico sulle culture della sessualità. Così entro il 15 gennaio la testata accoglierà articoli che si riferiscano alle categorie, ai processi e alle pratiche storico-sociali di “identificazione”, con riferimento alle società euro-americane e post-coloniali del Novecento. Maggiori dettagli e indirizzi a cui inviare i pezzi sono rinvenibili sul sito: www.societadellestoriche.it/index.php/it/bandi-e-cfp/call-for-paper/263-call-for-paper-culture-della-sessualita.

LEGGERE

Francesco Belais va fuori dal coro. I libri consigliati da SmarTime

Di Ciro Bertini

bertini@bazarweb.info

Firenze. L’occasione fa l’uomo laico. E’ il titolo del libro di Francesco Belais (Casa Editrice Elmi’s World, 16,50 euro), con cui vi suggeriamo di iniziare l’anno. Se è vero che l’occasione può fare l’uomo laico, in questa Italia 2012 – terrorizzata di scoprirsi improvvisamente povera e in preda alla depressione per la mancanza di prospettive di crescita – lo spauracchio è che l’occasione faccia l’uomo laido. Infatti, il rischio più grande è quello che la contrazione di risorse a disposizione crei un convincimento generalizzato che i diritti civili delle minoranze siano un lusso che ormai non ci si può più permettere di inseguire. Case alle coppie di fatto, ai gay, agli stranieri? Ma che, siamo matti? Qui di aiuti economici da parte dello stato non ce n’è più neanche per le coppie di italiani sposati, figuriamoci per gli altri. E invece, naturalmente, è proprio nelle situazioni di crisi che è necessario ripensare tutto, allargando i diritti di cittadinanza a chi prima ne era escluso. E che, d’ora in poi, sarà tenuto a fare il proprio dovere, alimentando il propulsore della società. Il giornalista (e dj) Francesco Belais fa il punto della situazione con una serie di interviste sul tema della diversità ai personaggi più disparati: da Margherita Hack a Ilona Staller, da Don Barbero agli Scissor Sisters, da Sabrina Salerno a Miguel Bosé. Il 20 gennaio alle ore 21, alla libreria Melbookstore (via de’ Cerretani 16), l’autore sarà presentato dalla moderatrice Fabianna Tozzi Daneri, presidente associazione Transgenere, alla presenza di Bruno Casini e David Drago Fiesoli (http://www.francescobelais.it/).

Il gatto, invece (Adelphi, 10 euro), è l’ennesimo stupefacente romanzo di Simenon: da podio nella nostra personale classifica dei suoi libri riediti da Adelphi. Tutt’altro che definitiva, dal momento che potrebbe essere scalzato dall’uscita del prossimo. Conosciamo Emile e Marguerite come una coppia di vecchi coniugi – 73 e 71 anni, ma siamo negli anni ’60 del secolo scorso – dedita a rituali in un interno borghese. Quasi subito ci accorgiamo di qualcosa di davvero strano: che fanno le cose in parallelo (sveglia, bagno, rassettare casa, pasti, relax) senza mai rivolgersi la parola, comunicando attraverso frasi sibilline (per noi) scritte su foglietti volanti. Tipo che lui dice a lei: “Il gatto”. E lei che risponde: “Il pappagallo”. Ma non sono affetti da demenza senile, tutt’altro. Infatti, mano a mano che traspare l’odio che serpeggia tra i due, in un crescendo di dispetti tanto più crudeli quanto più psicologicamente elaborati, Simenon ce ne disvela le ragioni. A un certo punto la vicenda ha una svolta, che apre la situazione verso l’esterno e che fa presagire un esito violento. Il finale è magnifico: commuove o deprime, a seconda della vostra disposizione d’animo.

ON AIR

Tutto il (nostro) meglio dalle radio (FM e on line)

Di Teodora Malavenda

malavenda@bazarweb.info

Un tono informale e leggero per un’ informazione corretta e priva di pregiudizi tra le diverse culture. Si chiama Underadio ed è la prima web radio realizzata da studenti per contrastare discriminazione e intolleranza attraverso il contribuito dei new media. La nuova piattaforma, sostenuta da Save the Children e Media Aid, è nata nell’ambito del progetto “Diversi ma uguali, la parola ai ragazzi!”. Quindici ore di trasmissioni settimanali per raccontare esperienze di interazione tra le differenti etnie senza tralasciare i disagi derivanti da episodi di emarginazione che si sperimentano quotidianamente nelle scuole italiane. All’interno del palinsesto c’è spazio anche per musica, sport e arte. Un progetto ambizioso che sottende la necessità di cambiamento (http://underadio.savethechildren.it/).

Crueltyfree è invece molto utile per difendere i diritti degli animali e far conoscere la scelta vegan. Nata nel 2010 da un’idea di Alfonso Olivieri, questa web radio oltre ad un palinsesto ricco di appuntamenti con esperti del settore, dispone di un sito divenuto nel giro di pochi mesi punto di riferimento per chi volesse tenersi costantemente aggiornato sui libri in uscita, le petizioni, gli eventi nazionali e le curiosità provenienti dal mondo animale e vegano. Ogni giovedì alle 17.30 non perdete l’appuntamento con Kodoma: Petra e Viola vi faranno conoscere stili di vita alternativi, vi parleranno di uso e riuso, di decrescita felice e di ecologia. Una volta al mese potrete appuntarvi le squisite ricette consigliate dal cuoco Bruno e due volte al mese invece potrete trovare la soluzione ideale per curare eventuali problemi di salute sfruttando le potenzialità naturali delle piante grazie ai trucchi svelati dalla naturopata. Istruzioni per l’uso: ascoltare senza pregiudizi (www.crueltyfreewebradio.org).

ETNO

Dialogare con altre culture. Per imparare

Di Fabio Piccolino

piccolino@bazarweb.info

Otranto. La tredicesima edizione di “Alba dei popoli” (http://www.comune.otranto.le.it/notizie/dettagli.php?id_elemento=1533) durerà fino al prossimo 8 gennaio: la rassegna celebra il legame della Puglia con la civiltà mediterranea attraverso una rassegna di arte, cultura, ambiente, musica e spettacoli. Molti gli eventi in programma, a cominciare dal primo dell’anno, quando i Tamburellisti di Otranto metteranno in scena i loro “Ritmi e suoni di fratellanza”, presso Largo Porta Alfonsina. Inoltre, al castello Aragonese, sarà possibile visitare la mostra fotografica “Integrazione” dove, attraverso gli scatti del fotoreporter Vittorio Arcieri, Otranto e il suo castello verranno raccontate come luogo storico di accoglienza per i popoli lontani.

Roma. Il 10 e 11 gennaio all’Auditorium Parco della Musica di Roma (http://www.auditorium.com/eventi/5095365) e il 13 e 14 gennaio al Piccolo Teatro di Milano (http://www.piccoloteatro.org/i/it/spettacoli/2011-2012/nineteen-mantras/nineteen-mantras.html), sarà in scena “Nineteen Mantras”, spettacolo di Giorgio Barberio Corsetti e del compositore Riccardo Nova. Una mescolanza di musica, canto, immagini, danza, per un racconto visionario delle divinità evocate dai Mantra attraverso episodi del loro mito. Un incontro ed un confronto tra Occidente ed Oriente attraverso linguaggi diversi, alla ricerca dell’equilibrio tra la cultura europea e quella indiana.

Torino. Infine, da non perdere l’appuntamento con Mozuluart (http://www.teatrocolosseo.it/Programmazione/Programmazione.asp?P=10): il 28 gennaio al Teatro Colosseo, la musica di Mozart viene reinterpretata da un gruppo di musicisti Zulu. Un progetto che nasce dall’incontro tra il pianista austriaco Roland Guggenbichler e i tre cantanti dello Zimbabwe Vusa Mkhaya Ndlovu, Blessings Nqo Nkomo e Ramadu con l’idea di miscelare le composizioni di Mozart con elementi delle sonorità Zulu.

DIGITAL BOOKS

Prodotti culturali in digitale. Per letture (o ascolti) liquidi.

Di Simone Bedetti

bedetti@bazarweb.info

Con MilanoDaBare, il digitale si integra alla narrazione. Una diffusa credenza nel digitale – soprattutto nell’evanescente mercato delle App – vuole che l’efficacia di un contenuto sia direttamente proporzionale alla sua spettacolarità. Aspettativa essenzialmente ludica che pone almeno due rischi: una limitazione delle potenzialità degli strumenti digitali e un approccio univoco e riduzionista a un ambiente articolato e ancora inesplorato. La predilezione “maniacale” (in senso platonico) per prodotti d’interattività e animazione depotenzia e svalorizza sistemi narrativi come le App, la cui reale forza contingente – ed emergente – va ricercata piuttosto nella ricchezza e varietà di idee e contenuti liberamente scelti dagli utenti.

Su territori minimalisti e antispettacolari si muove MilanoDaBare, e-Book in App per iPhone e iPad scritto e progettato da Marta Zacchigna e sviluppato dalla Kamawasami srl. Che con semplicità, integrando narrazione tradizionale e contributi multimediali, ci regala (letteralmente, visto che la App è gratuita) una godibilissima esperienza narrativa. Il racconto – una “tradizionale” satira sulla vita milanese – si snoda lineare, contrappuntato da fotografie e video realizzati dall’autrice e soprattutto dai video delle pubblicità anni Ottanta, che infondono alla storia un gusto surreale e retrò. I contributi multimediali si inseriscono come didascalia o più fruttuosamente in modo associativo e suggestivo, con connessioni al testo legate alla sfera emozionale più che a quella razionale.

Semplicità, integrazione e valorizzazione del contenuto sono i tre punti di forza di questa App narrativa tutta made in Italy. MilanoDaBare è un ottimo esempio di come la tecnologia iPhone e iPad possa essere sfruttata in modo creativo, orientandola non alla spettacolarizzazione ma piuttosto alla creazione di una “esperienza del testo”, che amplifica, diversifica e intensifica la lettura e la scrittura (Link App Store: http://itunes.apple.com/it/app/milanodabare/id474713938?mt=8).

DEGUSTARE

(Eno)sapori portogesi

Di Sergio Caucino

caucino@bazarweb.info

La fortuna vinicola del Portogallo è antica e principalmente dovuta alle spesso difficili relazioni commerciali del regno d’Inghilterra con la Francia. In quei frangenti i mercanti di vino inglesi solevano rivolgersi ai vinificatori portoghesi per approvvigionarsi, in particolare dei grandi vini fortificati di Porto e di Madeira, di cui i britannici sono da sempre fedeli estimatori. Ma il Portogallo, che sostiene la sua viticultura con un domanda interna di rispetto, produce anche vini da tavola, Vinhos de Mesa, bianchi e rossi con la caratteristica unica di sfruttare quasi esclusivamente vitigni tradizionali autoctoni, la cui tradizione risale addirittura ai Fenici.

Un esempio interessante è il Vinho Verde, cioè vino da bere giovane, coltivato nella regione del Minho, all’estremo nord del  paese, e particolarmente nella sottozona del Lima, fiumicello che si getta nell’Atlantico. In questa vallata il terreno granitico conduce il vitigno Loureiro verso vini fruttati e minerali dalla buona componente acida. Come nel caso del Loureiro in purezza della cantina, anzi della Quinta do Casal do Paço, sede dell’etichetta Afros.

Il produttore tratta biodinamicamente i suoi vini cercando il rispetto dei cicli vegetativi della natura. Il prodotto è fresco, citrino e gradevolmente equilibrato. A patto di riuscire a trovarlo, considerando che viene consumato quasi esclusivamente in loco, magari facendoselo direttamente offrire in una locanda lusitana, accompagnatelo con pescato o coquillage. Oppure tenetevene una bottiglia per sfoderarlo sul sashimi (AFROS – Loureiro 2009 – Vinho Verde Portugal: www.afros-wine.com).

STILI

La moda etica e solidale guida il consumo no-cost

Di Lorena Spampinato

spampinato@bazarweb.info

Firenze. L’8 gennaio in programma alla libreria-con-cucina Cuculia di via dei Serragli (http://www.cuculia.it) un pomeriggio all’insegna del baratto creativo con Eco- Swap Party, un’occasione di svago per imparare i segreti del consumo intelligente abbracciando i temi della moda etica e dello shopping no-cost (http://www.facebook.com/events/131882090255408). Dal 25 al 29 gennaio invece, negli spazi della Stazione Leopolda, arriva Vintage Selection, il festival della cultura vintage e del fashion remake che riserva al suo pubblico di affezionati una selezione di abiti, accessori e oggetti di design in pieno stile d’antan. Il filo conduttore dell’evento, giunto alla sua diciannovesima edizione, sarà il Very Vintage, un’indagine sulla percezione soggettiva della cultura vintage, dalla quale nascerà un catalogo di moda in cui lo stile è inteso come il frutto di un pensiero collettivo (http://www.stazione-leopolda.com).

Torino. Il 14 gennaio la moda solidale arriva all’Hiroshima Mon Amour di Via Bossoli con la sfilata vintage organizzata dall’associazione di volontariato CISV (http://www.cisvto.org). Il gruppo no profit rilancia la buona pratica del riuso, per un fund raising alternativo, originale e divertente.

Provaglio d’Iseo. Fino al 29 gennaio l’ex-monastero benedettino/cluniacense di San Pietro in Lamosa ospiterà Il cerchio da chiudere – Festival del riuso e del riciclo, la mostra mercato all’insegna del consumo alternativo impegnata a richiamare l’attenzione sui temi del non-spreco e del reciclaggio creativo. L’evento ospiterà la mostra di  Bruno Quaggio e Alessandro Zanni, che operano con materiali d’uso quotidiano; e un’esposizione di abiti-scultura creati dagli studenti della LABA (Libera Accademia Belle Arti) di Brescia con materiali riciclati (http://www.slideshare.net/ilprovagliese/il-cerchio-dachiudere).

AMBIENTI

Iniziative per chi ama la vita nel mondo

Di Andrea Bertaglio

bertaglio@bazarweb.info

Palermo. Da venerdì 13 gennaio a venerdì 18 maggio, presso la Sala Martorana del Palazzo Comitini, partirà una serie di eventi in cui, per un venerdì al mese, si parlerà di energia pulita in modo semplice, comprensibile e diretto. Previsti in tutta la Sicilia cinque “Incontri delle Rinnovabili”: dei “talk show” per promuovere in modo nuovo e accattivante il mondo delle energie “alter-Native”. Fra gli argomenti trattati, il 4° Conto Energia, il risparmio energetico, il microeolico e la mobilità sostenibile (http://www.festivalenergiealter-native.org/).

Luogo Barga (LU). Il 15 gennaio, in un casale dell’800 situato in uno dei borghi più belli della Toscana, a contatto con la natura incontaminata ed in cui è ancora possibile ritrovare i sapori originari e le atmosfere della tradizione, si mostrerà l’importanza dell’alimentazione naturale. A tutti coloro che vogliono cominciare a nutrirsi in maniera più sana e consapevole è quindi dedicato il Corso pratico di Cucina Naturale, che si basa sulla preparazione di cereali integrali, verdure e legumi. Ma anche di ottimi prodotti di pasticceria, cucinati senza dovere usare per la loro preparazione uova, zucchero, burro o latte. Una caratteristica che permette di preparare i propri cibi “in armonia con le stagioni e nel rispetto delle intolleranze ai cibi”. Pronti dunque per una cucina al 100% vegetale e biologica, con ingredienti locali di qualità (http://www.oloslab.it/corsi_cucina_naturale_macrobiotica.php).

Bolzano. Torna Klimahouse, la fiera internazionale specializzata per l’efficienza energetica e la sostenibilità in edilizia più importante d’Italia. Nata dall’esigenza di “dare risposte e soluzioni per costruire in maniera sostenibile, risparmiando energia e rispettando l’ambiente”, quest’anno si terrà sempre alla fiera di Bolzano da giovedì 26 a domenica 29 gennaio. Attesi come per le precedenti edizioni espositori ed esperti altamente specializzati, che oltre ad animare la parte espositiva, condurranno conferenze e convegni tematici. Ma anche delle visite guidate a edifici certificati sul territorio altoatesino. Il concetto “CasaClima” è sinonimo di edilizia moderna, ovvero di “drastica riduzione dei costi energetici” e di “perfetta climatizzazione dell’ambiente” (www.fierabolzano.it/klimahouse/index.html).

LIVE

I concerti imperdibili di SmarTime

Di Teodora Malavenda

malavenda@bazarweb.info

Rossano (Cs). Per festeggiare l’arrivo del nuovo anno oltre ad un buon bicchiere di Champagne vi suggeriamo di non perdere il concerto de Le Rivoltelle, che si terrà all’ArtLiquid DiscoFashion il primo gennaio. La band, composta da quattro giovani rockers calabresi, si esibirà in un vasto repertorio di grandi successi nazionali ed internazionali degli anni ’60-’90 reinterpretati in chiave moderna. Il risultato è un mix irresistibile di sonorità che spaziano dallo ska al reggae passando per il rock. Un quartetto al femminile con talento (www.lerivoltelle.it).

Roma. Il 5 gennaio si esibirà sul palco del Fanfulla, rinomato locale capitolino, il poliedrico Alessandro Fiori. L’ex cantante dei Mariposa infatti alla passione  per la musica affianca anche quella per la pittura e la scrittura di poesie. Cantautore originale e versatile, racconta storie di infanzia e di vita, di presente e di passato, mescolando classico ed elettronica soft. “Attento a me stesso”, il suo primo disco solista rappresenta in maniera ineccepibile la sua poetica sempre in bilico tra essenzialità e visionarietà (www.alessandrofiori.net).

Bologna. In occasione dell’Amnesty International Human Rights Tour 50° il 14 gennaio si esibiranno sul palco dell’Estragon i Ratafiamm. Semplicità nella scrittura ed emotività nell’esecuzione, sono i tratti salienti della band che proporrà al pubblico una low-budget invasion. I brani malinconici ed estremamente raffinati raccontano spesso astio e rabbia senza cadere mai nel banale. Un concerto di musica d’autore capace di mantenere sempre alta la tensione. Per un pubblico dal cuore saldo (www.overbookingorchestra.com).

Giulianova. E come ultimo appuntamento del mese vi segnaliamo il concerto de Lo stato sociale presso i locali de L’Officina l’arte e i mestieri, il 27 gennaio. La band costituitasi nel 2009 si contraddistingue sin da subito  per l’attitudine punk  dei brani e per la voglia di far ballare la gente. “Amore ai tempi dell’Ikea” è il titolo del loro ultimo ep, un piccolo concept sulla complessità delle relazioni vissute  nell’era del consumismo sfrenato e della precarietà dei sentimenti. Una raffica di parole e suoni che ben descrivono la generazione Ikea (www.lostatosociale.it).

FLASH MOB

Appuntamenti volanti e social ;)

Di Martina Rosella

rosella@bazarweb.info

Milano. Dopo il successo del flash mob di luglio, si replica il Glee flash mob. Così, domenica 8 gennaio, tutti i fan della serie televisiva americana più musicale degli ultimi tempi si raduneranno dalle 16:30 alle 18:30 in un centro commerciale ancora da scegliere. Le coreografie saranno eseguite sulle note di “Safety dance” e “Barbra Streisand” presenti in due episodi della serie Glee (https://www.facebook.com/events/124238447666743/). Sempre Milano è il luogo di un altro appuntamento: il 14 gennaio, dalle ore 16 alle ore 19 ci sarà il flash mob “Urlando contro il cielo” in Piazza Duomo (ma anche a piazza Del Popolo a Roma, a Piazza Teatro a Catania e a Piazza Politeama a Palermo): https://www.facebook.com/events/259340130792206/ (scorrendo si trovano i link anche per le altre città).

Frosinone. Questo flash mob è rock e si terrà il 7 gennaio dalle 19.30 alle 20.00 al Fornaci Cinema Village con il nome di “Party Rock Flash Mob” sulla canzone “Party Rock” dei LMFAO. Il tutorial è rigorosamente su YouTube ma facilmente navigabile anche su: http://it-it.facebook.com/pages/Frosinone-FlashMob/272387346138480.

Sesto San Giovanni (MI). Il 21 gennaio dalle ore 14.30 alle ore 17.30 presso il Centro Commerciale Vulcano, viale Italia 555, si terrà il flash mob “Madonna Tribute Show”. Come al solito l’evento è per tutti i fan e per coloro che vorranno divertirsi rendendo omaggio a una delle icone della musica pop mondiale (https://www.facebook.com/events/329636447062602/).

HEALING

Essere, benessere, salute, fitness non convenzionali

Di Stefania Secondini

secondini@bazarweb.info

Pisa. Presso il Palazzo dei Congressi, non perdetevi i due weekend tematici sul wellness (05-08 e 13-15 gennaio) “Tra sogno, magia e mistero”. Si tratta di una rassegna nazionale delle arti legate alla salute: discipline orientali, cultura, artigianato, tecniche e metodiche bionaturali e olistiche, tradizioni orientali, magia, stile etnico, editoria correlata (www.alteregofiere.com).

Roma. Mese del benessere psico-fisico è l’iniziativa, per tutto gennaio, della dr.ssa Salvi: gratuito il primo colloquio conoscitivo per individuare una terapia del benessere “ad personam”, basata sulla misurazione integrata e sulla valutazione dello stress. Le tecniche della “Terapia del benessere” infatti si basano su un approccio multidisciplinare atto a rimuovere, o controllare, lo stato di stress. La misurazione specifica integrata prende in considerazione alcuni parametri funzionali organici (fisiologici, psicologici, biologici, corporei-posturali e respiratori) che nello stato di stress si modificano e, proprio tarando queste variazioni, si riesce a quantificare il grado di squilibrio. Verificate voi stessi: www.cristianasalvi.com.

Milano. Cucina Macrobiotica è sinonimo di naturale, etico e sostenibile; un modo di cucinare cibi integrali legati alla stagionalità, al biologico e al rispetto delle intolleranze alimentari. Venerdi 13, 20 e 27 gennaio saranno i giorni dedicati alla macrobiotica presso la sede dell’associazione “L’ordine dell’Universo” (www.lordinedelluniverso.it). Chi non potesse frequentare di venerdi, può puntare su Barga (LU), il 15 gennaio, dove, presso il Bio B&B Il Melograno Nano, si tiene un corso di cucina naturale e sana alimentazione (www.ilmelogranonano.com).

HIP SPORT

Unconventional movement

Di Marianna Russo

russo@bazarweb.info

Bastia Umbra. Il nuovo anno inizia a ritmo di musica, e il dopo-feste, il 7 e l’8 gennaio, sarà all’insegna del Winter Dance Sport Meeting (www.federdanza.it). La manifestazione consisterà in una vera e propria competizione in cui le coppie di ballerini partecipanti dovranno esibirsi, dopo aver partecipato ad allenamenti ed esercizi, in performance di gara. La valutazione per decidere i vincitori sarà quella del benchmarking, ovvero una valutazione in termini assoluti mediante verifica dei parametri di giudizio dell’IDSF-ISU.

Riccione. Anche l’Emilia Romagna inizia il 2012 cavalcando le note, in questo caso però le predilette sono quelle della musica hip hop, con il Mc Hip Hop Contest, dal 5 all’8 gennaio (www.mchiphopcontest.com). Ma, attenzione, l’Mc non è uno stile comune: si tratta di una danza collettiva minimalista, una danza urbana, dove vanno a mescolarsi culture diverse tra loro così da creare nuove combinazioni, da renderla ogni volta speciale. Questa settima edizione vedrà però un intento comune, un tema radicale, ossia indagare la figura umana in scena attraverso la casualità dei movimenti. Quattro giorni di contest ma anche di stage in cui si avrà l’occasione di essere seguiti da grandi coreografi come Edson Guiu, Aminata e Benny Ninja.

Curon Venosta. In provincia di Bolzano, al lago di Resia l’ISKA (International Sport Karate Association) organizza i Campionati mondiali di Snowkite (www.snowkite-worldcup.com). Dal 20 al 22 gennaio il lago artificiale sarà occupato da esperti di sci e snowboard che, guidati dal loro “aquilone”, si sfideranno in due differenti categorie, freestyle e race. Uno spettacolo per gli occhi per chi vorrebbe andare ad assistere, e un’emozione ghiacciata per chi vorrà partecipare.

Arezzo. Il 14 e 15 gennaio saranno dedicati ai motori con l’Arezzo Classic Motor, una mostra-ccambio di veicoli da vollezione (www.arezzoclassicmotors.it). Per tutti gli amanti e i collezionisti di auto, moto e cicli d’epoca questo evento sarà un punto d’incontro in cui potranno trovare ricambi, accessori, abbigliamento sportivo e oggettistica. Da non perdere.

PICCOLI

Appuntamenti per bimbi veri e bimbi dentro

Di Riccarda Patelli Linari

patellilinari@bazarweb.info

Cecina (LI). Aperta fino al 29 gennaio alla Fondazione Geiger la mostra “Burattini & Marionette. Il meraviglioso mondo del Teatro di Figura”, percorso tra fantasia, arte e magia che riunisce burattini e marionette di tradizione italiana e non solo  Si potranno incontrare i Pupi siciliani, le Guarattelle partenopee, un Pinocchio alto 5 metri, Arlecchino, il Mago di Oz,  e ancora personaggi del teatro di figura europeo e di altri continenti, come i Marmulengo brasiliani, marionette messicane e argentine, pupazzi e maschere dell’Africa Nera, burattini egiziani, marionette indiane, maschere cinesi, giapponesi e indonesiane e le ombre di Giava e Bali. E domenica 22 gennaio spettacolo al Teatro De Filippo (http://www.fondazionegeiger.org).

Napoli. Appena inaugurato il Museo del Giocattolo di Napoli, una delle più raffinate e ricche collezioni di giocattoli antichi in Italia: bambole, giochi da tavolo, giocattoli di legno e di latta, pupazzi e soldatini. Un’occasione non solo di osservazione e divertimento per i piccoli, ma anche di riflessione per i grandi sul valore formativo del giocattolo (http://www.museodelgiocattolodinapoli.it).

Siena. Mostra fantasiosa in corso al SMS – Museo d’arte per bambini Santa Maria della Scala. Fino al 5 febbraioLa forma dei sogni” di Hanako Kumazawa che espone 12 busti in terracotta e pietra raffiguranti volti di ragazza con le chiome trasformate dai rispettivi sogni. Ogni opera evoca un mese dell’anno descrivendo un sogno che muta di mese in mese attraverso una favola raccontata dalla terracotta e dalla pietra (http://www.santamariadellascala.com).

Milano. Fino al 14 febbraio, al Padiglione d’Arte Contemporanea di Milano “PIXAR – 25 anni di animazione”, percorso con oltre 500 opere che presentano al pubblico l’arte e la creatività dei maestri dell’animazione mondiale attraverso 4 sezioni: Personaggi, Storie, Mondi e Digital Convergence. Visite animate faranno immergere nella creatività degli artisti e nei laboratori Disney un disegnatore terrà divertenti lezioni interattive per imparare a disegnare i personaggi di Cars, Toy Story, Monster e Brave. Gratis per under 6 e info su http://www.mostrapixarmilano.it/.

PERIFERIE

Arte e cultura nei centri sociali

Di Valentina Ascione

ascione@bazarweb.info

Roma. Partenza vibrante per questo 2012 nei luoghi della cultura critica e alternativa. A cominciare da quel piccolo, grande miracolo che è il Teatro Valle occupato (via del Teatro Valle, 21, http://www.teatrovalleoccupato.it/), con il suo cartellone quotidiano, autogestito e indipendente, puntellato di spazi e momenti straordinari di arte collettiva, confronto e dibattito. Momenti come il Corso di critica cinematografica che dal 12 gennaio al 2 febbraio animerà tutti i giovedì pomeriggio del teatro romano. Quattro incontri per imparare a “leggere” un film e a raccontarlo in una recensione, sotto la guida di Mario Sensi, critico, giornalista e autore di documentari, tra gli ideatori del Festival del Cinema di Roma. Durante le lezioni saranno mostrate e poi commentate alcune sequenze cinematografiche per meglio allenare sensi e sensazioni dello spettatore che aspira a diventare critico. Tutti possono partecipare senza limiti di età, né requisiti particolari. Richiesta solo la presenza a tutti e quattro gli appuntamenti previsti. Per informazioni e iscrizioni: navescuola.tvo@gmail.com.

Padova. Sabato 7 gennaio torna al centro sociale occupato Pedro (via Ticino, 5) la rassegna “Nord Est Punk Fest”, festival dei gruppi emergenti del Triveneto e non. Appuntamento imperdibile per gli appassionati del genere. Concerti dalle 19 a tarda notte. Ingresso 3 euro, info: http://www.areaevents.it/Eventi.php?ID_Evento=640.

Marghera. Weekend dell’Epifania all’insegna del reggae, invece, al centro sociale Rivolta PVC (via Fratelli Bandiera, 45) con “Reggae Winter Splah 2012″. A salire su palco Venerdì 6 gennaio: Krikka Reggae, Mellow Mood, Working Vibes, Anima Caribe, Ultima Fase & The Shooters Band. Il giorno seguente sarà la volta di DotVibes, Jolebalalla, Jah Love, Ras Melody & Irie Roof Band, Rebel Rootz. Inizio concerti, ore 21.30. Info:  www.rastasnob.it, www.rivoltapvc.org (Reggae Line: 3393183268).

Bergamo. Venerdì 20 gennaio al centro sociale Pacì Paciana (via Grumello, 61), presentazione de “La normale eccezione” edito da Edizioni Alegre in collaborazione con Radio Onda d’Urto. La gru di Brescia, lo sciopero del primo marzo, la tendopoli di Manduria. Tre episodi di lotta dei migranti tra i più rilevanti nel nostro paese al centro del saggio curato da Daniele Piacentini. Ingresso libero, ore 21.30. Info: www.pacipaciana.org. Ore 20 cena vegan a 10 euro su prenotazione: paci.paciana@inventati.org.

PRATICHE BESTIALI

Appuntamenti dis_umani

Di Federica Pirrone

pirrone@bazarweb.info

Ravenna. “Animalia. Animali rappresentati e raccontati”: nel mese di gennaio, il Museo Nazionale ospita una serie di seminari che hanno come tema la raffigurazione del regno animale nell’arte e nella letteratura. Si parte il 10 gennaio, dalle 15 alle 17, con il seminario di Elisa Emaldi dal titolo “Gli animali nel mondo romano”. Ogni appuntamento è aperto al pubblico, previo acquisto del biglietto d’ingresso del Museo (sbpa-ra.museonazionale@beniculturali.it).

Roma. E’ ripartita la nuova stagione degli Happy Hour “Fratelli d’Italia. Noi e gli altri animali nel Paese della Biodiversità”, il ciclo di conferenze, curato da Gloria Svampa, che il Museo Civico di Zoologia propone con grande successo per divulgare la conoscenza dei temi legati alla conservazione degli animali e degli ambienti naturali. Due le conferenze in programma a gennaio: il 12 gennaio si terrà l’incontro “Scienza e cultura ambientale” con Gianfranco Bologna (WWF Italia) mentre il 26 gennaio sarà la volta di Valerio Sbordoni (Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”) che svelerà la “Vita nelle grotte”. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria (gloria.svampa@comune.roma.it).

Folgaria. Dal 15 al 20 gennaio il gruppo cinofilo Balla con i Lupi propone, nell’ambito del progetto “6 zampe sotto 0”, la settimana vacanza “Cani da ricerca e valanga – una valanga di divertimento per cane e conduttore”. Organizzata con la collaborazione della Scuola provinciale cani da ricerca e catastrofe di Trento, la settimana prevede ciaspolate al chiaro di luna con i cani, accompagnati da una Guida Alpina, stage teorico-pratici cani da ricerca e valanga, giochi di attivazione e tante altre attività cinofile e non (http://www.ballacoilupi.org/).

San Giorgio di Susa. “Sulle tracce degli animali” è una giornata per andare alla scoperta degli animali che popolano i boschi del Parco Orsiera Rocciavré, seguendo le loro tracce sulla neve. Partenza il 29 gennaio alle ore 9. La quota individuale è di 33€ e comprende guida naturalistica, pranzo in rifugio e ciaspole (www.recozio.com).

VISIONI

Tutto il visibile su schermo (pc, Mac, tv, iPad, smartphone..)

Di Paolo De Cinti

decinti@bazarweb.info

Dovremo pazientare fino al 14 gennaio per vedere Kingdom Hearts RE:coded, un piccolo gioco per Ninetendo DS che porta con sé una grande quantità di innovazioni: innanzitutto, rappresenta l’unione (rara?) tra i mondi dell’animazione americana e manga, ovvero tra Square Enix e Disney Interactive Media Group. I personaggi Disney avanzano spalla a spalla con gli orientalissimi Sora, Tidus e Wakka (protagonisti di un precedente Final Fantasy) in un mondo colorato, ricco di storie e accattivante per quanto riguarda il gameplay, molto più adatto ad un pubblico “maturo” di quanto il soggetto potrebbe far intendere. Ancora, KH:coded è uno dei pochi giochi che usano il formato seriale delle “puntate”, otto episodi raccolti appunto in questo nuovo formato remake, in uscita a gennaio. Infine: è un viaggio nei mondi della fantasia che mescola abilmente contenuti infantili e onestamente ingenui, a concetti decisamente più maturi inseriti in un flusso narrativo che può essere perfettamente letto a più livelli, avvicinando questo semplice videogioco a quel concetto di “opera aperta” tanto cara al nostro buon Umberto Eco (tra l’altro uno dei fan di Topolino più famosi del Bel Paese). Per approfondire: http://na.square-enix.com/khrecoded/.

Il 7 Gennaio invece arriva su Horror C, la seconda stagione di Sea of Souls (http://www.tv.com/shows/sea-of-souls/) a riconferma che il genere horror\paranormale non è deceduto o relegato al solo mondo dei film di serie B. Abbiamo giusto il tempo per tirare giù le calze dal camino e banchettare con i dolci che vi troveremo, per lanciarci su un prodotto che mescola investigazione e misteri pseudo-religiosi (sulla scia dell’ormai storico X-Files) destreggiandosi tra fantasmi, reincarnazioni e stregoneria vodoo. Nel nuovo cast Dawn Steele e Iain Robertson, faranno da spalla al bravissimo Bill Paterson, l’ormai famoso Dr.Monaghan.

Tricase (Le). Il 5 Gennaio, alle ore 21:00, non perdetevi “Giovedì … è cinema”, la rassegna cinematografica di film indipendenti composta da 9 film che verranno proiettati ogni giovedì fino al 1 marzo 2012 a Palazzo Gallone. Per il programma completo basta andare su: http://www.salentofilmfestival.com/giovedi.htm.

SERENDIPITY

Locali, dj, serate da non perdere

Di Lorenzo Tiezzi

tiezzi@bazarweb.info

Arezzo, Torino, Genova (etc). I Cani non sono un gruppo… e non sono manco un dj. E’ il lungo pseudonimo dietro cui si nasconde uno dei più creativi protagonisti della scena musicale italiana. Sul palco, nei testi e nelle copertine della sua musica provoca, e la sua musica, forse, deve di più alla dance anni ’80 che al rock. I Cani sono poco seri e per questo divertono e fanno pensare. Per questo riempiono i locali e fanno ballare meglio di tanti dj. Ecco alcune delle date del loro tour: 20 gennaio, Arezzo – Karemaski, 21 gennaio Torino – Hiroshima Mon Amour, 27 gennaio Genova – La Claque in Agorà, 28 gennaio Castelletto Cervo (BI) – Koko Club (Soundcloud.com/icani).

Firenze. E’ un ex ritrovo per scambisti, il Rooms. Chissà quanti sospiri nelle stanze di quello che oggi è un club privato dedicato ‘solo’ alla bella musica e al divertimento. Tra i dj, al mixer spesso arrivato Stefano Noto e Leonardo Gonnelli. E, tra un disco e l’altro, c’è pure spazio per l’arte. Il progetto Pimp my Rooms, infatti, mette a disposizione di giovani artisti, fiorentini e non, una vetrina che di notte non viene chiusa da un bandone: la notte può anche essere cultura, eccome (www.roomsclub.it).

Torino, Roma. A Ibiza si dice spesso che solo quando una disco è grande e piena dà grandi emozioni, ma non è sempre vero. Per questo un dj superstar come Loco Dice punta sugli spazi piccoli, sotto le trecento persone di capienza oppure ancora di meno. 14 città di cui due italiane (Torino il 26 gennaio, Roma il 27 gennaio) vengono ‘assaltate’ al ritmo di minimal techno. Chi ama la melodia stia pure a casa, gli altri è il paradiso (www.locodice.com).

Bergamo, Milano. A Dalmine, a due passi da Bergamo e a 20 minuti da Milano la cassa picchia sempre forte, ma è inutile definirla troppo. E’ musica spinta, tutto qui. Il 5 gennaio al mixer c’è Chris Liebing, maestro della techno che sa anche fare emozionare senza spaccare le orecchie. Il 7 gennaio poi c’è il party Hypnosis Gold, dedicato alle sonorità trance, mentre il 14 gennaio da non perdere è Onuz Onzer, da Berlino. Il 21 gennaio, infine, torna l’uomo verde, Dr Lectroluv (www.bolgia.it).

INSIEME

Iniziamo dalla solidarietà

Di Valentina Cominetti

cominetti@bazarweb.info

Messina. Il 6 gennaio alle 9.30 in Piazza Duomo, avrà inizio la terza edizione della “Pedalata della solidarietà”, che darà la possibilità a tutti di pedalare a fianco di grandi campioni come Vincenzo Nibali, Ivan Basso, Giovanni Visconti, Valerio Agnoli e Salvatore Mancuso, e di partecipare all’estrazione di tre biciclette. Il ricavato del prezzo simbolico del biglietto -2,5 euro- sarà devoluto all’associazione Amici di Edy per la ricerca per combattere la distrofia muscolare di Duchenne e Becker (www.amicidiedy.it).

Firenze. Dal 5 al 29 gennaio presso l’Ideal di Via del Prato, sarà visibile la mostra fotografica di Alberto Sarrantonio “Firenze 150”. Le opere esposte sono in vendita e il giorno dell’inaugurazione, alle 18.30, si terrà un’asta benefica. Il ricavato dell’intera iniziativa sarà devoluto alla fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer (www.meyer.it/lay_not.php?IDNotizia=7390&IDCategoria=1147).

Mantova. Ancora fino al 16 gennaio sarà possibile partecipare al Concorso Internazionale d’Illustrazione “Cavoli a merenda”, organizzato dalla Fondazione Malagutti Onlus che da anni si occupa di gestire comunità per minori. Il vincitore riceverà un premio e donerà la sua opera come immagine per il materiale promozionale del Concorso Internazionale di Disegno rivolto ai bambini dai 3 ai 14 anni, divulgato in tutto il mondo, che ogni anno vede la partecipazione di migliaia di piccoli artisti (www.fondazionemalagutti.onlus.it/ita/TPN000338.asp).

Genova. Al Teatro Duse dal 18 al 22 gennaio, sarà in scena lo spettacolo “Al dutàur di màt”, nato dalla ormai consolidata collaborazione tra il Teatro Stabile di Bologna e Arte e Salute onlus, associazione nata con lo scopo di coniugare il lavoro artistico con quello nel campo della salute mentale. La commedia è tratta dall’opera “Il medico dei matti” di Edoardo Scarpetta; la regia e gli adattamenti sono di Nanni Garella (www.teatralmente.it/Engine/RAServePG.php/P/313811440400/M/252111440303).

POSSIBILITA’

Corsi, concorsi, lavoro, premi, formazione

Di Riccarda Patelli Linari

patellilinari@bazarweb.info

Arezzo. Torna Italia Wave Band 2012, concorso musicale per band emergenti con iscrizione gratuita entro il 15 gennaio e selezioni articolate in 130 serate live in ogni regione italiana che spazieranno in ogni genere musicale: rock, punk, metal, funk, reggae, pop, canzone d’autore, hip hop, electro… I vincitori regionali accederanno in finale e al migliore a livello nazionale andrà il Premio fAWI 2012 + strumenti musicali (http://www.italiawave.com/concorsi).

Milano. L’Oreal Italia e la Commissione Nazionale Italiana per l’Unesco bandiscono il concorso “Per le Donne e la Scienza” per assegnare a 5 giovani ricercatrici borse di studio di 10 mesi e di 15.000 € per favorire la loro formazione professionale nei campi delle Scienze della Vita e della Materia. Le candidate under 35 con laurea in materie attinenti saranno selezionate da una giuria presieduta dal prof. Umberto Veronesi e le borse di studio saranno utilizzate per condurre attività di ricerca presso istituzioni italiane. Entro il 16 gennaio (http://www.loreal.it).

Web. Casting online per “I Nuovi Comici di You Tube”, progetto comico-sperimentale della Nuct – Scuola Internazionale di Cinema e Televisione, con la supervisione artistica di Carlo ed Enrico Vanzina, per nuovi talenti, personaggi e “tipi” comici.  Inviare un proprio video per la selezione dei protagonisti di una striscia comica online che partirà nel 2012 (http://www.nuovicomici.it).

In tutta Italia. Ancora una possibilità per partecipare alla campagna di reclutamento per lavorare a Disneyland Paris in vari profili professionali, il 17-20 gennaio a Roma (http://disneylandparis-casting.com/). Inoltre, decollano a gennaio le selezioni italiane per diventare assistenti di volo con Emirate Airlines: il 7 gennaio a Torino, il 12 gennaio a Cagliari, il 28 gennaio a Verona (e il 2 febbraio a Milano), e con Ryanair il 10 gennaio a Roma, il 17 gennaio a Milano/Bergamo, il 24 gennaio a Pisa e il 25 gennaio a Cagliari (http://www.crewlink.ie/it/recruitment-days). E ancora tantissime posizioni aperte per Google, Facebook, Groupon, Amazon e Mailup che cercano personale (http://www.ialweb.it/int_news_lavoro.asp?RecordID=8217&posizioni-aperte).

GRAPHIC NOVEL

Fumetti, cosplay, disegni, tratto colore, e quant’altro si frappone tra narrativa e arte grafica

Di Teodora Malavenda

malavenda@bazarweb.info

Verona. Per il 2012 l’appuntamento con Verona comiX è previsto nei giorni 14 e 15 gennaio presso gli eleganti spazi del Palazzo della Ragione. Un weekend interamente dedicato al coloratissimo mondo del fumetto, dei cosplay e della fantasia. Tre le aree dedicate all’evento. L’area comix (nei saloni del primo piano) dove sarà possibile curiosare tra i numerosi espositori provenienti dalle varie regioni italiane; l’area cosplay (nel salone conferenza del primo piano) dove la passione per i manga si trasformerà in realtà grazie agli splendidi costumi e alle eccellenti interpretazioni; l’area ludica (nei saloni medievali del paino terreno) dove alle sfide di role play si alterneranno dimostrazioni e tornei di giochi da tavolo. Un motivo in più per visitare la città dei Capuleti e dei Montecchi (http://www.veronacomix.com/).

“SuperZelda – La vita disegnata” di Zelda Fitzgerald (Minimum Fax) lo consigliamo a tutti gli appassionati dell’eleganza. Protagonista di Superzelda è Zelda Sayre, moglie dello scrittore Francis Scott Fitzgerald. Ballerina, pittrice e scrittrice dallo spirito ribelle morì prematuramente nel 1948 a soli 48 anni. Nelle pagine scritte e disegnate da Tiziana Lo Porto e Daniele Morotta viene fuori il profilo di una personalità irrequieta, avvincente e affascinante. Il libro sceneggiato grazie al supporto dei libri, delle lettere e dei racconti del marito che a lei si ispirò nel costruire eroine più famose dei suoi romanzi, ripercorre la breve ma intensa esistenza di una delle donne più capricciose di inizio secolo. Una ricostruzione tenera che non rinuncia ai toni dissacranti e drammatici senza i quali perderebbe di autenticità.

“Maria Grazia Cutuli. Dove la terra brucia” (Rizzoli) ripercorre a fumetti la morte della giornalista in un attentato sulla strada che da Jalalabad porta a Kabul. Ripercorrendo la vita privata e professionale di una delle penne italiane più autentiche degli ultimi decenni, il racconto disegnato illustra le tappe di una carriera interamente dedicata alla ricerca della verità. Dei  numerosi viaggi che la portarono in giro per il mondo, da Catania a Milano, dall’Italia alla Cambogia fino ad arrivare in Afghanistan rimangono i celebri articoli e le struggenti pagine dei suoi diari che in questa pubblicazione hanno acquisito un valore singolare grazie allo splendido lavoro di Paola Cannatella e Giuseppe Galeani.

TRANSUMANZE

Viaggiare ovunque con passione. Viareggio

Di Eugenia Romanelli

romanelli@bazarweb.info

Lasciamo perdere il Carnevale, anche se tra un mese i celebri carri invaderanno le vie principali, e concentriamoci sulla città che da sempre raccoglie intellettuali e artisti da tutto il mondo. Anzi, a dire il vero, perfino un’istituzione del turismo di massa come il Carnevale è nato dagli estri di eruditi giovani bene che, un giorno del febbraio 1873, riuniti ai tavoli del caffè del Casinò, decisero di organizzare una domenica diversa dalle altre in cui far sfilare un corteo di carrozze fiorite trainate da buoi (i carri trionfali, costruiti in legno, scagliola e juta, modellati da scultori e messi insieme da abili carpentieri e fabbri della nascente industria navale compaiono sul finire del XIX secolo).

Ad attirare tanti poeti, pittori, scrittori, musicisti e intellettuali, e personaggi come Percy Bysshe Shelley, Juliette Jolie, Pierluigi Collina, Marco Columbro, Marcello Lippi, Mario Monicelli, Stefania Sandrelli, Mario Tobino e tanti altri è sicuramente lo charme e la serendipità del luogo, ben radicati anche dopo che la città ha perso una parte notevole dei suoi beni storici e artistici a causa dei bombardamenti della Seconda guerra mondiale. Irresistibili per esempio sono il liberty, il decò e l’ecletticismo di molti edifici, soprattutto nella Passeggiata e sui Viali a mare – celebre è il Teatro Politeama, sul lungomolo, e il bellissimo Cinema Eden (nel 1998 fu fondato il “Centro Studi Cultura Eclettica, Liberty, Decò” dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Viareggio per studiare e promuovere questa parte del patrimonio artistico della città).

Oggi sono molti i musei che valorizzano la cultura e le arti locali, a cominciare dai Musei Civici di Villa Paolina (Museo Archeologico “Alberto Carlo Blanc”, Pinacoteca “Lorenzo Viani”, Museo degli strumenti musicali “Giovanni Ciuffreda”, Appartamenti monumentali di Paolina Bonaparte, Atelier del pittore Alfredo Catarsini), il Museo della Marineria e della Cittadella del Carnevale e soprattutto la Galleria Comunale di Arte Moderna e Contemporanea GAMC (www.gamc.it): allestita nello storico Palazzo delle Muse, la collezione vanta oltre 3000 opere di circa 750 artisti protagonisti dell’arte del XX secolo con una significativa presenza di autori del luogo o al luogo legati, anche di rilevanza nazionale come Renato Santini o Moses Levy (la GAMC possiede la più importante raccolta pubblica di opere di Lorenzo Viani, originale esponente dell’Espressionismo europeo). Per non parlare dei numerosi Premi: dal Premio Letterario Viareggio Rapaci (fondato nel 1929 da Leonida Répaci, Alberto Colantuoni e Carlo Salsa) al Premio internazionale Artiglio, fino al Premio Sport Città di Viareggio e Premio Viareggio Sport, con 5 sezioni che riguardano sportivi, giornalisti e altre personalità legate allo sport. Di solito anche le librerie sono molto vive: consigliamo Le Vele e soprattutto la libreria Mondadori (all’interno dello splendido GranCaffè Margherita, storico locale liberty della Passeggiata), dove si può sostare in un piacevole bar (per gli appuntamenti culturali del mese in città, vedi articolo correlato).

Noto a livello interplanetario poi il Festival Puccini, a Torre del Lago, che dal 1930 ogni estate accoglie, nel bel teatro all’aperto da 3200 posti in riva al Lago di Massaciuccoli, appassionati di lirica da tutto il mondo (www.puccinifestival.it). Ma per la musica c’è anche il “Cittadella Jazz and more”, festival musicale che si tiene dal 2002, e il “Festival teatro canzone – Giorgio Gaber”, entrambi alla Cittadella del Carnevale. E poi il famoso “Viareggio Incontri”, serie di incontri culturali al Caffè “Il Principino”, sulla Passeggiata, e l’“EuropaCinema”, festival cinematografico internazionale dedicato esclusivamente al cinema europeo.

Chi volesse visitare alcune tra le più interessanti biblioteche toscane non ha che da scegliere e di sicuro resterà incantato dalla Biblioteca Comunale “Guglielmo Marconi”, ospitata nei locali del Palazzo delle Muse (conta circa 70.000 volumi disposti a scaffale aperto, 170 posti a sedere, postazioni multimediali e zone relax, oltre a una sezione per bambini e ragazzi e quattro salette tematiche, tra cui una sulle donne).

Anche la cultura gastronomica, più recente rispetto ad altre in Italia, oggi è un motivo di attrazione per molti giornalisti, critici, chef, oltre naturalmente per i buongustai: in generale è una cucina abbastanza basica, più di mare che di terra, basata sul pesce povero. Noi suggeriamo “L’Imbuto” (0584.48906) e il Ristorante Amaro (www.ristoranteamaro.it).

Infine, molti appassionati di itinerari trekking o semplicemente di passeggiate nella natura troveranno qui scorci speciali (vedi articolo correlato): a cominciare dalla Pineta di Ponente, piantata nel 1747 per difendere la zona dalle intemperie e dai venti che dal mare flagellavano la costa (da vedere il Laghetto dei Cigni e i mercatini che, nel periodo primaverile ed estivo, vengono allestiti lungo il viale Capponi), e dalla Pineta di Levante, parte del Parco Naturale Regionale Migliarino-San Rossore-Massaciuccoli. E, naturalmente, le Alpi Apuane (dal 1985 Parco Naturale Regionale delle Alpi Apuane) e il Santuario dei Cetacei.