Con l’arrivo dell’anno nuovo, oltre un milione di contribuenti potrà contare su quasi 900 milioni di euro di rimborsi, compresi quelli chiesti con le dichiarazioni dei redditi presentate nel 2010 e le restituzioni del canone Rai agli over 75 (esenti). La notizia è stata comunicata dall’Agenzia delle Entrate e riguarda il risultato complessivo del 2011, che mostra un aumento del 60 per cento dei soggetti rimborsati rispetto al 2010.

In particolare, per quanto riguarda l’Iva una boccata di ossigeno da oltre 6 miliardi di euro è arrivata nei polmoni di 41mila imprese, artigiani e professionisti. Sul fronte delle imposte dirette, sfiora i 2,5 miliardi di euro l’ammontare dei rimborsi erogati per Irpef e Ires a famiglie e imprese. In particolare, sul fronte delle famiglie sono stati erogati dall’Agenzia circa 1,7 milioni di rimborsi, per un totale di oltre 1,3 miliardi di euro.

Tra i beneficiari dei pagamenti in corso ricordiamo i contribuenti a basso reddito a cui nel 2011 sono stati inviati quasi 50mila bonus, per una spesa di più di 20 milioni di euro e gli ultrasettantacinquenni a cui l’Agenzia sta erogando oltre 4 milioni di euro per il pagamento di quasi 40 mila rimborsi del canone Rai. Per l’Ires si manifesta quest’anno l’effetto dello smaltimento dei rimborsi degli anni d’imposta più vecchi compiuto negli anni scorsi dall’Agenzia delle Entrate che, nel 2011, ha erogato poco più di 7mila rimborsi alle aziende per oltre 1,1 miliardi di euro, in calo rispetto allo scorso anno. Per le imposte ‘minori’ (registro, concessioni governative e altre) sono stati erogati più di 26mila rimborsi per un importo complessivo di quasi 200 milioni di euro.