Da Partite & partiti. “Capita che arrestino un politico, oggi tocca ai calciatori”. Oltre all’ex capitano dell’Atalanta Cristiano Doni, in manette sono finiti altri 17 giocatori, 11 gli inquisiti. E’ il secondo capitolo di ‘Last Bet’, l’inchiesta della procura di Cremona che fa tremare gli stadi italiani (leggi l’articolo). Ci mancava solo questo. Il Paese rischia di fallire, i risparmi si assottigliano, ma il calcio, almeno quello, era un via di fuga. Ora, invece, gli ultrà bianconeri contribuiscono ad appiccare il fuoco nel campo rom di Torino, mentre il centrocampista nerazzurro tenta la fuga quando gli inquirenti bussano alla sua porta. E’ sempre più difficile separare il calcio dalla melma che invade il Paese. Ci hanno tolto pure la ricreazione.
di Oliviero Beha