“Chiudete in casa le nonne. Il cantante da crociera è tornato”. Così il Times annuncia l’uscita dell’album di Berlusconi e Apicella, Il vero amore. “Dopo aver devastato la terra di Cesare, adesso si rilassa nelle braccia del suo primo amore. Che non è la ex moglie, of course. Ma la musica”. Nell’inserto culturale un paginone doppio, tutto giocato sul rapporto tra pop e politica.

Gli altri quando si ritirano scrivono libri, o si danno alla carriera accademica o alla beneficienza. Berlusconi no. “Dove abbia trovato il tempo di scrivere ben 11 canzoni rimane una delle tante domande senza risposta sul suo modo di trascorrere il tempo in ufficio” ironizza il Times, per il quale il Cavaliere ha la “profondità emotiva di una ciotola per lavare i piatti”.

Il tutto è corredato da scheda tecnica del critico musicale. Stroncatura da 1 stellina (su 5) e giudizio impietoso: “Il genere di disco che riempie i negozi di charity. Se lo ascolti in vacanza, con una bottiglia di chianti sotto le stelle ti può sembrare passabile; è solo quando torni a casa che ti rendi conto di come era orribile”.

Twitter: @caterinasoffici