Con un blitz notturno, a Saluggia, provincia di Vercelli, sono partiti i lavori di costruzione del più grande deposito di scorie nucleari d’Italia. Circa 150 betoniere hanno scaricato il cemento nell’area dove verranno stoccate l’85% delle scorie presenti sul territorio nazionale. Un progetto ed una presenza, quella delle scorie, fortemente contrastato da Legambiente e dalla comunità locale. Il sito si trova infatti a monte di uno dei più importanti bacini idrogeologici piemontesi. Nonostate la protesta, questa notte la prima gettata è stata realizzata  Di Manuel Coser