Illustrazione di Paolo d'Altan

Dove andranno e cosa faranno gli intellettuali di centrodestra ora che il berlusconismo e’ finito? Volteranno la giacca e si metteranno al servizio dei “tecnici” al potere? O affileranno le armi per una lunga stagione di opposizione? Resteranno aggrappati alle tv,  ai giornali e alla case editrici dell’ex-presidente del consiglio?

Da Giuliano Ferrara a Pietrangelo Buttafuoco, da Giordano Bruno Guerri a Marcello Veneziani, da Giuseppe Bedeschi a Marina Valensise, un’inchiesta di Marco Filoni mette a fuoco le motivazioni, i dubbi e le crisi di coscienza dell’intellighenzia legata al Cavaliere.  Mentre Raffaele Liucci inquadra storicamente il discorso, analizzando il rapporto tra intellettuali e potere dall’epoca fascista ai giorni nostri.

E poi, come tutte le settimane, vi aspettano le pagine multimediali di Saturno 2.0 e le rubriche di Alessandro Bergonzoni, Giovanni Pacchiano, Gianni Canova e Tiziano Scarpa.

Infine, chi pungerà la Vespa di Riccardo Chiaberge?