Da RadioFreccia al Frecciarossa, ma con gli occhialetti in 3D. Lunedì 21 novembre alcune centinaia di fortunati fan di Ligabue iscritti al Bar Mario avranno la possibilità di viaggiare su un unico treno con carrozze riservate, da Milano a Roma (con fermate intermedie a Bologna e Firenze) per un evento eccezionale, che vedrà protagonista il rocker reggiano con i suoi amici e con tutti i musicisti che l’hanno accompagnato durante il concerto al Campovolo di Reggio Emilia il 16 luglio.

Il viaggio culminerà nella visione in anteprima di Ligabue Campovolo – Il film 3D, film che dal 7 dicembre distribuito da Medusa, sarà in 300 sale cinematografiche. Dalla stazione di Roma i fan si recheranno direttamente al cinema, pronti per catapultarsi, indossando gli occhialini 3D, all’interno di uno storico live come quello di Campovolo 2.0, svoltosi nella provincia reggiana il 16 luglio 2011.

Afa padana con zanzare grandi come farfalle e 114mila spettatori che non sono riusciti però minimamente a scalfire il record di 165mila fan registrato dal Liga nel settembre 2005. Sul palco sono sfilate tutte le band della storia del cantante reggiano per tre ore di concerto, mentre è stato riproposto tra i detrattori del regista di Da zero a dieci il confronto con la potenza live di Vasco Rossi: “Lui sarà sempre stato il numero uno per tanti, e io lo sarò per altri”, ha affermato il Liga.

Fatto sta che mentre all’ultimo festival del cinema di Venezia abbiamo potuto vedere un malinconico ed eccellente documentario sulla vita del Blasco, tocca a Ligabue  la prima volta in Italia di un film-concerto realizzato in 3D. Con il risultato di un lungometraggio che regala l’emotività di un concerto dal vivo sovraesposto come in Avatar. Invece, la parte docufilm, che si snoda durante tutta la pellicola, svela un Ligabue inedito che, nei luoghi in cui vive, racconta l’appassionante storia di un sogno nato vent’anni prima.

Da lunedì 21 novembre inoltre sarà in radio Ora e Allora, il nuovo singolo di Ligabue estratto dal triplo cd live Campovolo 2.011, in uscita il giorno dopo, martedì 22 novembre. Il disco è la registrazione integrale del concerto di luglio e contiene 32 brani (oltre 150 minuti di musica), tra cui 3 inediti (extra di altri dischi): M’Abituerò (prodotto da Corrado Rustici e registrato con i ClanDestino, brano extra di Sopravvissuti e Sopravviventi), Sotto Bombardamento (prodotto da Luciano Luisi e registrato con La Banda, brano extra di Buon Compleanno Elvis) e Ora e Allora (prodotto da Rustici e registrato con il gruppo attuale, brano extra di Arrivederci, Mostro!).

d.t.