Una filastrocca ispirata dall’articolo di fondo di Marco Travaglio sul Fatto Quotidiano del 13 novembre scorso: “E’ stato bello”. Grazie, Marco!

Venghino… trenta palle, un euro!

Scendo in campo e sullo slancio
tolgo il falso nel bilancio
”.
Tutto il popolo è con me”.
Col padan mai più un caffè”.

Il partito dell’amore”.
Sono l’Unto del Signore”.
Che son l’Unto mai l’ho detto”.
Farò il ponte sullo Stretto”.

Stop ai ladri dello Stato”.
Un fiscale concordato”.
Ve lo giuro sui miei cari”.
Lei è meglio di Cacciari,

la consorte le presento”.
Son frainteso ogni momento”.
Mussolini? Mai ammazzò”.
Le offro il ruolo di kapò”.

Liberal rivoluzione”.
Legge anti corruzione”.
Riformiamo la Giustizia”.
In tre giorni l’immondizia

dalle strade sparirà”.
Casa della Libertà”.
Sono matti i magistrati”.
Siamo tutti intercettati”.

La signora Lario mente”.
Al premier potere niente”.
Letta è una benedizione”.
Toghe rosse”. “Ribaltone”.

Un processso lungo qua”.
Un processo breve là”.
All Iberian? Mai sentita”.
Antonella è ormai impazzita,

Saccà trovale un lavoro”.
Bossi Umberto è il mio tesoro”.
Noi siam dei tombeur de femmes”.
Meno civiltà ha l’Islam”.

L’evasione delle tasse
è un diritto delle masse
”.
Il miracolo italiano”.
Lo straniero quotidiano

copia sempre l’Unità.
Lampedusa presto avrà,
spero, il Nobel per la Pace
”.
Vladimir molto mi piace”.

Sempre assolto”. “Senza colpe”.
Questo è un giudiziario golpe”.
La Consulta? Comunisti”.
Di democrazia turisti”.

Minorenni non frequento”.
E’ il legal impedimento”.
Farò a L’Aquila un prodigio”.
Siam coesi, mai un litigio”.

Ho la mia fidanzatina”.
Mi farei una ciulatina”.
Sempre e sol cene eleganti”.
Dono a Ruby dei contanti

per salvarla dai papponi”.
Non farem mai più condoni”.
David Mills? Mai l’ho incontrato”.
Caro Obama, sei abbronzato”.

Presidente a tempo perso”.
Il miglior dell’universo,
io, fantastico statista
”.
Quel D’Alema è un comunista”.

Sarkozy imparò da me”.
I mafiosi? Son due o tre”.
Chi mi sta toccando il culo?
Io lavoro come un mulo,

ma mi dicon: Ti fermiamo!
Questa la Nazion che amo”.
Un legittimo sospetto”.
Traditori”. “Mi dimetto”.

La rapina Mondadori”.
Giuro è Ruby Rubacuori
di Mubarak la nipote
”.
Queste son le frasi idiote

che per diciassette anni
ha sparate  il Barbagianni,
tutti i dì, mattina e sera.
Se non proprio la galera,

auguriamo al Cavaliere
tanti calci nel sedere
quanti sono gli italiani.
Cominciando da domani.

Se c’è chi non vuole darli
c’è chi è pronto a raddoppiarli.
E perciò fuori le chiappe
per ben ottomila tappe.