Voltagabbana: “chi con molta leggerezza cambia facilmente opinione per il proprio interesse personale”.

Il presidente Berlusconi è taumaturgico anche in politica estera ed è in grado di dare la carica anche a tutti i nostri diplomatici e a tutti quelli che sono i funzionari del Ministero (la Farnesina, ndr)… quindi è in grado di far fare un passo straordinario all’azione di politica estera del nostro Paese
Roberto Antonione, 8 febbraio 2003

Silvio Berlusconi èstato scelto democraticamente dagli italiani. Solo loro possono sostituirlo alla guida del Governo attraverso le elezioni.”
Isabella Bertolini, 24 gennaio 2011

In queste ore successive alla pronuncia della Consulta, voglio esprimere tutta la mia solidarietà e vicinanza a Silvio Berlusconi, al quale rinnovo la mia fiducia totale e al quale chiedo con forza di proseguire la sua opera alla guida del Governo e del Paese.
Giustina Destro, 8 ottobre 2009

Questo Governo, nonostante il momento politico molto difficile, dimostra di essere in grado, senza far leva su sentimenti campanilistici, di mantenere saldamente unito il Paese.
Fabio Gava, 26 novembre 2010

Non sono, nella maniera più categorica, partecipe di alcuna rivolta contro chicchessia e intendo rimanere al mio posto nel Pdl senza aderire ad alcuna “corrente” che non sia quella che fa capo al suo fondatore on. Berlusconi
Giancarlo Pittelli Espresso, 19 marzo 2010

Vede, se i miei colleghi di partito provassero a entrare in un bar, o a salire sulla metropolitana, capirebbero che il Cavaliere è ancora molto amato dalla gente. E che perciò non ci sono grandi motivi di apprensioneGiorgio Stracquadanio, 16 novembre 2010

Il 3 novembre 2011 Roberto Antonione, Isabella Bertolini, Giustina Destro, Fabio Gava, Giancarlo Pittelli e Giorgio Stracquadanio scrivono una lettera a Silvio Berlusconi in cui si legge:

Lei, come ciascuno di noi nel nostro quotidiano lavoro di deputati, è consapevole del fatto che la base di consenso parlamentare dell’attuale esecutivo è del tutto inadeguata a realizzare la difficile agenda di impegni sottoscritti di fronte alle istituzioni sovranazionali europee […] Lei, come ciascuno di noi, è consapevole del fatto che l’attuale esecutivo è inadeguato al difficile compito, anche a ragione delle insanabili divisioni strategiche che lo attraversano… Per questi motivi Le chiediamo di assumere una iniziativa adeguata alla situazione.

Dulcis in fundo:

Carissimo Presidente,
È da ieri sera che sono letteralmente sommersa da telefonate e messaggi di solidarietà nei suoi confronti… Il tenore è lo stesso: tutti la vogliono abbracciare, farle sentire che la amano, che pregano per lei, le augurano di guarire presto e di tenere duro!!! Quello che è accaduto è il risultato di una sporca  e vigliacca campagna di odio verso di lei che merita solo rispetto per quello che ha saputo fare per gli italiani, anche prima di entrare in politica. Ma chi la ama,e siamo tanti, siamo la stragrande maggioranza del Paese, la difenderà anche fisicamente, può contare su di noi oggi e per sempre.
Un bacio e un abbraccio forte.

Gabriella Carlucci, 14 dicembre 2009

Tu quoque, Gabriella, filia mea.