Parte la stagione sciistica e Massimo Mignanelli fa la domanda delle cento pistole: “Quanto mancava la montagna?” (“Tantissimo”) e poi: “Da dove viene?” (“Napoli”), “Un bel viaggio!”, “E come mai?” (“Ho un amico pazzo che mi ha detto andiamo a sciare due giorni”). “Intanto” prosegue sparato il Minzo d’Oro 2010, “i maestri dispensano i consigli per le prime sciate“. Eccoli:“Partire lentamente piano, e, man mano che si prende confidenza con gli sci, si può andare anche più forte”. Ossia non partire a razzo per poi rallentare ma avviarsi “lentamente piano” per poi con confidenza “andare più forte”.

Laura Chimenti sa già di finire nella classifica pop del Tg di Uno quando, con un pizzico di pudore, annuncia: “Alleggeriamo il tono, ricorderete il film campione di incassi Ghostbuster(s), gli acchiappafantasmi, bene, c’è chi si ingegna a farne in Italia una professione”. Ebbene sì, per sconfiggere la disoccupazione giovanile è nata una nuova professione, la professione acchiappafantasmi.

Parte la base della colonna sonora di Ghostbusters e a inforallegrarci arriva una delle stelle del minzopop, Ada De Santis. Se Verona è la capitale degli esorcisti (Minzoparade N.39) e a Livorno i fantasmi sono di casa nell’abitazione del vescovo (Minzoparade N.8), è Roma “una delle città più infestate” dagli spiriti e la De Santis, alla fine dell’inchiesta, arriva a una conclusione statisticamente inoppugnabile: “Ogni castello ha il suo fantasma”.

Il servizio pop della settimana arriva, però, dalla steppa russa ed è firmato dal miglior corrispondente pop internazionale del momento, Giovanni Masotti. Il minzoinviato, dopo averci sollazzato con la corsa delle donne sui tacchi a spillo e il servizio pop sui peli grigi dello Yeti, ora torna alla carica con l’orario della mungitura delle mucche russe.

E’ vestito come un vero corrispondente da Mosca, ha alle spalle le guglie della cattedrale di San Basilio, sotto i piedi la Piazza Rossa, al collo una sciarpa rossa, in mano un microfonone Rai e in testa un colbacco nero modello Michele Strogoff. La lettura è in un metro adatto a mascelle congelate, il tono nasal-soporifero, ma il contenuto del servizio è esilarante.

A Mosca il finto presidente Medvedev ha deciso di abolire l’ora solare e la Russia dell’amico Putin si allontana da 2 a 3 ore di fuso. Finalmente verrà sconfitto lo stress da cambiamento di ora, uno stress “che colpisce anche gli animali, vedi le povere mucche, assai confuse sulla benedetta ora in cui verranno munte”. Un sollievo.

Questa settimana balza in prima posizione il maligno esorcizzato a Verona (il diavolo è la causa della crisi economica), mentre fa capolino Zeb, il segugio fiuta-soldi che punta i reggiseni che contengono più di 9.999 Euro in contanti.

Minzoparade Anno II N. 40 (29 ottobre-4 novembre 2011, Tg di Uno ore 20)
1. (1) Verona, capitale degli esorcisti New Entry! Guarda il servizio
2. (3) L’uomo delle nevi esiste e vive in Siberia (-1) Guarda il servizio
3. (1) In autunno arriva il freddo New Entry! Guarda il servizio
4. (1) I consigli per il ritorno dell’ora solare New Entry! Guarda il servizio
5. (5) La riscoperta della merenda (-1) Guarda il servizio
6. (4) La nuova Ferrari non rovina la permanente (-3) Guarda il servizio
7. (3) Emozioni forti alla buca 14: gli squali nel campo da golf (-2) Guarda il servizio
8. (5) La riscoperta della merenda (-4) Guarda il servizio
9. (1) I numeri della nuova smorfia New Entry! Guarda il servizio
10. (1) Zeb, il cane antievasione New Entry! Guarda il servizio

Minzi Caldi (in ordine cronologico)
– Orari certi per la mungitura delle mucche russe Guarda il servizio
– I consigli per gli sciatori:andate piano e poi forte Guarda il servizio
– Professione acchiappafantasmi Guarda il servizio

Minzoparade Channel Top 5
1. Le patate alla lavastoviglie (16.382 visualizzazioni)
2. I consigli per evitare le puzzette del bebé (15.041)
3. La grattachecca della Sora Maria (9.258)
4. L’uomo delle nevi esiste e vive in Siberia (9.040)
5. Vietato calpestare le formiche (6.181)

La posta della Minzoparade
Napolibuona vuole “un servizio sulla caduta delle foglie in autunno” perché vuole sapere “cosa provano le foglie mentre cadono“.
Brain67 vota per il cane fiutasoldi: “Punta i reggiseni e non scende al di sotto dei 10.000 Euro? Dev’essere Briatore”.
Longoang, dopo aver visto il servizio sugli esorcisti di Verona, ha una idea: perché non finanziare una scuola cattolica per esorcisti?
Infine Luca S. ci inoltra un reclamo: “Ho preso ieri una Ferrari e purtroppo mi ha rovinato la permanente. Secondo voi c’é il rimborso?”

Scuola Media Pilutzer (Tg di Uno 13:30, venerdì)
La Repubblica confeziona un Minzoparade mix con le immagini del Minzoparade Channel e il prof. Metalli non si dà pace. Come osano i discolacci del quotidiano di Ezio Mauro prendere in giro la miglior minzoscuola di giornalismo di Bunga Bunga? Non sanno che servizi come le puzzette del bebè e la tartaruga a rotelle sono presenti nella “cronaca bianca” della Bbc, di Ard, Zdf, PbsCbc e perfino nel Telediario di quel comunista trombato di uno Zapatero? “Di fatto Repubblica critica agli altri quello che fa lei stessa tutti i giorni. Motivo? Un esempio di ipocrisia ideologica alimentata dal peccato di presunzione che porta il giornale diretto da Ezio Mauro a ergersi a giudice di ciò che è buon giornalismo e di quello che non lo è”.
Un compito che spetta, of course, solo alla Scuola Media Pilutzer.

Ecco la nuova lavagna:

Buoni
Il Giornale (3)
Il Corriere della Sera (2)
Tg di Uno, Libero, Piero Ostellino,Vittorio Emanuele di Savoia, Filippo Facci, Alfonso Signorini, Giampaolo Pansa, Il Tempo (1)

Cattivi
La Repubblica (22)
Il Fatto Quotidiano (12)
L’Unità (10)
Il Corriere della Sera (5)
La Stampa (4)
Marco Travaglio, Massimo Giannini, Il Secolo XIX, La stampa italiana (3)
Il Secolo d’Italia, Il Mattino, Annozero (2)
Oggi, i Giudici, Agenzia Ansa, Leoluca Orlando, Eugenio Scalfari, Roberto Saviano, la stampa francese, Concita De Gregorio,Vito Mancuso, Al Gore, Avvenire, Beppe Grillo, Il Quotidiano della Calabria, L’Espresso, Umberto Eco, Barbara Spinelli, Il Messaggero, Il Sole 24 Ore, Michele Santoro (1)

Il Centro Studi Tg di Uno di Vancouver vi invita ora a votare (doppia preferenza) i reportage che più vi hanno inforallegrato utilizzando lo spazio per i commenti. La Minzoparade è anche su Facebook e Twitter ed è pubblicata ogni sabato. Il nostro indirizzo è minzoparade@gmail.com. Servizi e servizietti del Tg più divertente del globo sono anche trasmessi dal Minzoparade Channel su YouTube, l’unico canale very rieduchescionel.

Vi aspettiamo sabato prossimo: le minzocaramelle più zuccherose non ci sono ancora state somministrate.

A cura di Ernesto Salvi