Una singolare protesta contro i privilegi della casta, ideata da Gino Sorbillo proprietario di una pizzeria nel cuore di Napoli. E’ stato lui a stabilire per primo un prezzo maggiorato per senatori e i deputati. Una pizza per i politici invece che costare 3 euro come per la gente comune, viene venduta a 100 euro. E lo sa bene l’onorevole Sergio D’Antoni del Pd, al quale una serata in pizzeria, sabato scorso, è equivalsa a un salasso. La stessa iniziativa è stata intrapresa da altri tre esercizi commerciali di Roma, tra i quali la gelateria BeeBop vicina a via Cavour, riconoscibile dal cartello: “Gelato a 30 euro per senatori e deputati”.  Il pizzaiolo Sorbillo accompagnato da Angelo Bonelli dei Verdi si è recato stamattina a Montecitorio per consegnare la “pizza Maserati” in onore del ministro Ignazio La Russa e delle 19 auto lussuose, dal valore di 2 milioni di euro, comprate di recente per i suoi generali. “Una provocazione, un modo per dire basta ai privilegi e agli sprechi della politica, un’iniziativa popolare, dal basso che possa far riflettere e stimolare l’opinione pubblica” afferma il pizzaiolo di Napoli.
Servizio di Irene Buscemi