Il cantautore Fabrizio Moro si racconta al fattoquotidiano.it. E spiega l’origine della canzone “Fermi con le mani” dedicata a Cucchi, pezzo di chiusura del documentario “148 Stefano, mostri dell’inerzia”. Il documentario (prodotto dal Fatto Quotidiano e da Ambra Group, regia di Maurizio Cartolano, colonna sonora di Riccardo Giagni) verrà proiettato stasera al Festival del Cinema di Roma.
Intervista di Silvia D’Onghia