“Non è soltanto un risultato soddisfacente, è un trionfo ed è il segno di un grande desiderio di cambiamento e di farla finita con una legge elettorale che ha umiliato i cittadini”.

Così l’ex premier Romano Prodi, che è stato fra i primi a firmare per il referendum anti Porcellum, commenta da Bologna il boom di oltre 1,2 milioni di sottoscrizioni che sono state raccolte dai comitati promotori e consegnate oggi alla Cassazione.