Anche il presidente degli Stati Uniti Barack Obama interviene sulla crisi italiana. “La Grecia è ovviamente il problema più urgente – ha affermato nel corso di una tavola rotonda – e si stanno prendendo alcuni provvedimenti per rallentare la crisi ma non per risolverla”. Ma il “problema più grave- ha aggiunto – è quello che succederebbe a Italia e Spagna se i mercati continueranno a prendersela con questi due grandi Paesi”.

Secondo il presidente degli Stati Uniti, “continueremo ad avere un’economia mondiale debole finché questi problemi non saranno risolti”. La crisi europea del debito “sarà un tema centrale del prossimo G20 che si terrà a novembre”, in Francia. Ieri Obama aveva invece presentato un piano da 447 miliardi di dollari per contrastare la crisi economica america: l’America Jobs Act, una serie di misure in favore dell’occupazione.